Gino e la matematica

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [8TP2DHGA] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [LGW87ZK1] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [Z87W7LZ4] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Il pulcino Gino è diventato un galletto! Le sue disavventure con la matematica in un progetto e in un video realizzati dai bambini della classe 2°B della scuola "G. Rossini" di Firenze, insieme ai loro insegnanti.

Gino e la matematica

Gino è cresciuto: non è più un pulcino, è diventato un galletto! Insieme alla mamma, ogni giorno, va a scuola. Gli piace imparare, stare insieme agli altri, ascoltare il professor Gufo, con i suoi grandi occhiali da dotto. Però ha un problema: la matematica, i misteri dell'addizione e della sottrazione. A cosa servono? Come si fanno? Lo aiuteranno un rap e una divertente filastrocca...

Ecco per tutti voi la "seconda puntata" di un progetto davvero interessante, realizzato dalla classe 2° B del scuola G. Rossini di Firenze.

Il punto di partenza sono le storie di un libro fortunato e amatissimo da insegnanti e studenti, Gino il pulcinoillustrato da Attilio Cassinelli e scritto da Karen Gunthorp.

I bambini, insieme ai loro insegnanti, hanno creato un racconto con vari personaggi; poi li hanno immaginati, disegnati, fatti muovere (ballare!) e parlare. Il tutto è stato registrato su un cd che ogni bambino ha portato a casa. Un progetto che continua con i migliori risultati, a quanto ci sembra. E un nuovo, avvicente esempio di documentazione. 

Il video

 

Per saperne di più

 

I bambini della scuola "G. Rossini" di Firenze: 21 Gennaio 2014 Articoli

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola