Impariamo a conoscere i nostri amici animali

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [V967SN4N] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [X2SZTVI5] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [KEEZXZTN] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Un percorso ricchissimo e un’esperienza di “vita scolastica” sul tema degli animali.

La creazione degli origami

Il mondo degli animali affascina i bambini e leggere, comprendere, descrivere, disegnare e drammatizzare esperienze vissute e non con questi piccoli amici, coinvolge tutte le attività logico-linguistiche, oltre che motorie, contribuendo al raggiungimento di più importati obiettivi educativi e formativi.

È per questi motivi che la classe seconda della scuola primaria di Rocca San Giovanni ha deciso di partecipare al concorso “Impariamo a conoscere i nostri amici animali”.

Il percorso ideato ha visto partecipi i vari docenti delle diverse aree, con la creazione di un animale attraverso la tecnica degli origami, i primi testi descrittivi e le filastrocche.

I ragazzi sono stati divisi in piccoli gruppi ed insieme hanno strutturato storie ed inventato filastrocche, ispirandosi ad animali vicini al loro mondo e alle loro esperienze, alcuni dei quali sono stati utilizzati per il nostro calendario.

Con l’utilizzo di un quaderno-raccoglitore di tutti i nostri lavori, dove il punto di vista era quello dell’animale domestico, sono stati messi in evidenza:

  • per la STORIA le parole del tempo e la sua misurazione, attraverso il lavoro “La giornata del cane”;
  • per la GEOGRAFIA si sono analizzati i diversi AMBIENTI con “a spasso con il mio amico a 4 zampe… FOTO RICORDO” e la costruzione di MAPPE con “ la MAPPA DELL’OSSO”
  • anche l’INGLESE ha visto protagonista il nostro amico a 4 zampe, considerato che “Anche il cane comprende l’inglese".

Dopo aver letto testi riguardante il comportamento degli animali, i ragazzi sono stati invitati a riprodurre con il corpo i movimenti tipici dei loro piaccoli amici.

 

Dalle esperienze fatte, dagli incontri avuti con gli esperti (veterinario, volontari della Lega Nazionale in difesa del cane e l’istruttrice di cani), dalle letture e dalle esperienze personali, sono emerse delle regole di comportamento specifiche del mondo animale.

Da tutto ciò è scaturita l’idea di rappresentare graficamente comportamenti positivi e negativi.

In seguito si è giunti all’idea di strutturare un gioco che potesse mettere alla prova le capacità di ogni bambino di affrontare positivamente il proprio rapporto con gli animali da compagnia (in questo caso è stato preso in esame il cane).

Il gioco che più si prestava a tale obiettivo ci è sembrato il gioco dell’oca, con il quale abbiamo partecipato e vinto (settimo posto) con il concorso Giunti-Purina.

Anche il gioco del domino si è prestato facilmente per sviluppare la creatività e la fantasia dei ragazzi:

A tale scopo l’insegnante ha proposto ai ragazzi di inventare delle storie ispirandosi alle coppie di animali proposte dal gioco (una sorta di binomio fantastico di Rodari, rivisitato e corretto).

Il risultato è stato sorprendente, i ragazzi si sono divertiti ed hanno prodotto storie bellissime e originali.

Inoltre , per vivacizzare l’apprendimento della grammatica, i ragazzi sono stati divisi in due gruppi «CANI» e «GATTI» con l’intento di accumulare punteggio maggiore, rispondendo ad ogni quesito proposto dall’insegnante. Il gioco è stato divertente , soprattutto perché i ragazzi vengono stimolati a ricordare e a rispondere con disinvoltura sugli apprendimenti grammaticali, senza il peso del voto che, a volte, diventa negativo e crea ansie e disagi.

A fine anno abbiamo concluso il progetto recandoci al canile presente nella nostra zona.

Una delle nostre storie, "Lo scoiattolo e il delfino" è stata protagonista di un lavoro congiunto tra i 3 ordini di scuola:

Lo scoiattolo e il delfino from Cambiamo Fossacesia on Vimeo.

Per saperne di più

Scarica le slides con la presentazione del progetto

Vai al sito dedicato

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola