Senza musica

Perché mai la vita della musica nella nostra scuola è così stentata, ridotta nei ritagli di orario, cenerentola senza speranza di riscatto?

di carla ida salviati · 28 gennaio 2014
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read
28 Gennaio 2014

Durante una trasmissione televisiva, la giornalista Lilli Gruber ha chiesto a Renzo Piano per che cosa dovrà essere ricordato Claudio Abbado.

Il famoso architetto ha atteso qualche secondo prima di rispondere, e molti – come me – si aspettavano di sentir citare l’una o l’altra tra le mirabili esecuzioni nella lunga carriera del Maestro. La risposta è stata spiazzante: “Per il suo impegno nell’educazione, per la diffusione della musica a scuola ”. Ecco…

Ma perché ne

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!