Contenuto riservato agli abbonati io+

Se il videogioco è l’interesse primario

"Una coppia di genitori mi ha chiesto aiuto perché il loro figlio, da tempo, passa buona parte del pomeriggio su un videogioco. Non è l’unico caso in classe, ma l’insistenza di questi due genitori nel chiedermi di affrontare il tema con tutti gli studenti, mi fa chiedere aiuto a mia volta. Nel caso specifico, il ragazzo, a causa del videogioco, stante a quanto dicono i genitori, dedica poco tempo allo studio e in effetti ha un lieve calo del rendimento scolastico, ma non è insufficiente in nessuna materia. A volte, però, durante le lezioni pare assente, distratto, assonnato. Tende a non socializzare molto con gli altri compagni, nonostante io li sproni a farlo con attività didattiche di gruppo. Come posso essere d’aiuto per lui e per gli altri ragazzi che passano molto tempo con i videogiochi?." Insegnante di Ravenna

di Giuseppe Lavenia27 luglio 20221 minuto di lettura
Se il videogioco è l’interesse primario | Giunti Scuola


Scuola dell'infanziaScuola primariaScuola secondaria di primo grado