Intervista a Luciano Mecacci

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [CZGWNVBI] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [KHLPU655] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [EGYDQGGT] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
Il professor Mecacci, tra i massimi esperti al mondo di Vygotskij, illustra il concetto di “area di sviluppo prossimo” portando alcuni esempi di applicazione nella scuola.
intervista_mecacci.jpg

Luciano Mecacci, Professore Ordinario di Psicologia generale presso l’Università di Firenze illustra il principio vygotskijano di “area di sviluppo prossimo” portando alcuni esempi di applicazione nella scuola. Il professore spiega inoltre che cosa sono gli “Strumenti” secondo la teoria di Vygotskij e quale ruolo svolgono nello sviluppo cognitivo del bambino.

 

 

09 Luglio 2013 Strumenti

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola