Una app per giocare con la matematica e abbattere gli stereotipi

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [FS9YB874] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [3XUEFHII] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [TRTTM5IH] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Una app per giocare con la matematica e abbattere gli stereotipi

Online "Maggie e il Tesoro di Seshat" promossa dal Soroptimist Club Firenze. Download gratuito, due incontri promossi con Giunti Scuola a "Didacta 2018"

piaget_tablet

Un videogioco che aiuta i bambini a esercitarsi con la logica matematica e, al contempo, superare gli stereotipi di genere. È questo l’obiettivo di “Maggie e il Tesoro di Seshat”, applicazione promossa dal Soroptimist Club Firenze e realizzata con il matematico Pietro di Martino.

Scaricabile gratuitamente sia da Apple Store che da Play Store dallo scorso 29 settembre, il gioco ha come protagonista una ragazza di nome Maggie e non è caso. Soroptimist International d’Italia, associazione di donne impegnate nello sviluppo del potenziale femminile, spiega che l’obiettivo è superare quello stereotipo che vede il sesso femminile meno portato per le discipline scientifiche. Questo ovviamente non limita il suo utilizzo anche ai maschietti: chi gioca a questa app, disponibile in italiano e in inglese, potrà familiarizzare con argomenti didattici quali competenze aritmetiche di base, massimo comune divisore e minimo comune multiplo, isometrie e similitudini, teoria dei grafi e calcolo delle probabilità in modo ludico. Se si sbaglia, nessun problema: il gioco dà l’opportunità di ritentare fin quando non si giungerà a una soluzione.

Con Di Martino, membro della Commissione Italiana per l’insegnamento della matematica, hanno lavorato le due ideatrici del progetto Enrica Ficai Veltroni e Caterina Primi, entrambe soroptimiste, e lo Studio Evil di Bologna al quale è spettato il compito di sviluppare l’idea in un progetto tangibile.

Due workshop di presentazione a "Didacta"

Dopo la prima uscita ufficiale dello scorso 29 settembre alla Biblioteca delle Oblate di Firenze durante un workshop di apertura, Maggie torna protagonista a “Didacta 2018” assieme a Giunti Scuola e Campustore. Alla Fortezza da Basso di Firenze infatti verranno organizzati due laboratori di presentazione della app, alla presenza di Caterina Primi, psicologa e professore associato di Psicometria all' Università di Firenze Dipartimento Neurofarba, ed Enrica Ficai Veltroni, consulente di comunicazione. L’obiettivo sarà spiegare ai docenti della scuola primaria gli spunti e le opportunità offerte da “Maggie e il Tesoro di Seshat”.

Gli appuntamenti da segnare in agenda sono giovedì 18 ottobre alle 11 e venerdì 19 ottobre alle 15.40 (entrambi in Aula 3), per la durata di un’ora. Cliccando sulle date è possibile prenotarsi ai due appuntamenti, entrambi gratuiti.

11 Ottobre 2018 Articoli

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola