Come “leggere” i disegni dei bambini? “Te lo dico con le figure”

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [GFD3NEVX] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [R1L5Q1S8] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [3RFV2JZ4] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Come “leggere” i disegni dei bambini? “Te lo dico con le figure”

Il libro di Giuliana Pinto offre conoscenze psicologiche e chiavi interpretative agli insegnanti di infanzia e primaria e per i corsi di Psicologia e di Formazione Primaria

te lo dico con le figure immagine cover

Quando disegnano, i bambini mettono in gioco abilità cognitive, affettive e comunicative che travalicano barriere linguistiche e diversità culturali.
I loro disegni, d’altra parte, costituiscono prodotti fortemente legati alle diverse intenzioni, motivazioni, relazioni e contesti da cui scaturiscono.
Te lo dico con le figure di Giuliana Pinto, per la nuova collana Idee e strumenti  di Giunti Scuola, si propone di:

- offrire conoscenze psicologiche aggiornate sui processi sottostanti l’attività del disegno e sul contributo che essa può portare allo sviluppo e all’apprendimento;

- affinare le competenze nella “lettura” del disegno, potenziando sensibilità e capacità valutativa;

- orientare sulle potenzialità sottese alle pratiche di uso dei disegni nei contesti scolastici: strumento per costruire significati e concetti, comunicare emozioni e affetti, dare espressione alla creatività.

 

Per saperne di più

Questo volume è utile per insegnanti di infanzia e primaria e nei corsi di Psicologia e di Formazione Primaria.

Per informazioni e acquisti clicca sull'immagine: 

Leggi anche: 

I consigli di lettura per insegnanti, a cura di Maurizia Butturini

2 Gennaio 2019 Articoli

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola