"La lezione non serve": l'apprendimento secondo gli esperti

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [AADV849B] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [ZG7GAMK9] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [FBWFC3L1] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)

"La lezione non serve": l'apprendimento secondo gli esperti

Un convegno organizzato dal CPP con Daniele Novara, Paolo Ragusa, Silvia Vegetti Finzi, Alberto Oliverio, Milena Santerini, Anna Oliverio Ferraris, Francesco Dell'Oro, Bruno Tognolini...

La_Lezione_non_serve_14aprile

Il CPP Centro Psicopedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti organizza il convegno nazionale La lezione non serve, con l'obiettivo di promuovere la scuola come comunità di apprendimento. 

Sabato 14 aprile 2018 a Milano (9:30 - 17:00,  Teatro Carcano, Corso di Porta Romana 63) interverranno pedagogisti e studiosi, tra cui: Daniele Novara, Paolo Ragusa, Silvia Vegetti Finzi, Alberto Oliverio, Milena Santerini, Anna Oliverio Ferraris, Francesco Dell'Oro, Bruno Tognolini.

"Il convegno La lezione non serve - spiegano gli organizzatori - ha l'obiettivo di far riflettere sul fatto che la lezione frontale, su cui si basa ancora il nostro sistema scolastico, si fonda su una grande illusione: gli alunni 'devono ascoltare'.
Come dimostrano tutte le ricerche neuroscientifiche, bambini e ragazzi apprendono dall'imitazione (i neuroni a specchio!), dall'interazione sociale con i compagni e nel fare esperienza diretta, usando le conoscenze acquisite imparano ad affrontare i problemi.
Mille ragioni psicoevolutive e neurocerebrali ci dimostrano che apprendere dalla lezione frontale è molto difficile, per non dire impossibile.
La scuola italiana è ingabbiata nella didattica della “risposta esatta”. Per questo motivo riteniamo urgente investire sulla formazione metodologica degli insegnanti, dalla scuola primaria alle superiori, offrendo loro dispositivi pedagogici innovativi, per liberarli finalmente dagli sterili automatismi del passato". 

Per saperne di più

La quota di iscrizione riservata ai lettori e abbonati alle riviste Giunti Scuola è di 60 € invece di 90 €, per beneficiare con questa condizione è sufficiente registrarsi alla pagina dedicata indicando nelle note “Giunti Scuola”

Leggi il programma

Iscrizioni a questo link

Per maggiori info convegno@cppp.it tel. 3510439419

27 Marzo 2018 Articoli

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola