Tempo di bilanci

Giugno: tempo di scrutini e bilanci. L'attenzione ai bambini con difficoltà/disturbi di apprendimento potrebbe aiutarci ad adottare modalità di valutazione che si discostino dalle routine consolidate (voto, promozione, bocciatura) e puntino, invece, sugli aspetti qualitativi degli apprendimenti.

di Adriana Molin · 01 giugno 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
4 min read

Le parole attese

La fine dell’anno è segnata da un rincorrersi affannoso di attività valutative, compilazioni pagelle, incontri coi genitori… Giugno, quindi, è il tempo di bilancio per l’insegnante di classe in tutti i sensi: dagli esiti scolastici degli alunni al percorso scolastico realizzato, con le analisi delle strategie d’insegnamento attuate nell’anno e dell’efficacia che hanno dimostrato.
L’attenzione verso l’apprendimento degli alunn

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!