Contenuto riservato agli abbonati io+

Muovimenti: segnali da un mondo viandante

Un'antologia della e sulla migrazione, 46 autori da tutto il mondo. Presentata al Centro RiESco di Bologna.

di Redazione GiuntiScuola17 ottobre 20171 minuto di lettura
Muovimenti: segnali da un mondo viandante | Giunti Scuola

Muovimenti - segnali da un mondo viandante è un'antologia che raccoglie storie di migrazione, raccontate attraverso riflessioni e poesie scritte da giornalisti, narratori, rifugiati e giovani giunti nei centri di accoglienza. Curata da Bartolomeo Bellanova, Pina Piccolo, Gassid Mohammed, Lucia Cupertino, è stata presentata il 16 ottobre al Centro RiESco di Bologna. Gli scritti, appartenenti a 46 autori di 16 Paesi del mondo, di cui 14 italiani, dalla Colombia all’Iraq, rispecchiano una realtà complessa scandita da sofferenze, angosce, nostalgia per la propria terra, indifferenza e indignazione. Il libro nasce dalla volontà dei curatori di raccogliere segnali provenienti dai movimenti che ogni anno coinvolgono 60 milioni di persone, costrette a spostarsi a causa di guerre, persecuzioni etniche, miseria, carestie, siccità oppure per realizzare un progetto di vita, di lavoro, di studio mettendo a repentaglio anche la propria vita.