Come valutare la produzione di un testo

Valutare un testo in modo completamente oggettivo è impossibile ed è opportuno affiancare criteri qualitativi e criteri quantitativi.

di Adriana Molin · 13 settembre 2011
0

REGISTRATI ACCEDI

0
2 min read

Nella valutazione di un testo scritto, tradizionalmente, sono sempre stati privilegiati indicatori di tipo qualitativo (contenuto, stile, registro, grammatica, lessico, ortografia e via dicendo) attraverso una scala quantitativa, che tuttavia non sfuggono ad un certo margine di soggettività.

È risaputo che giudici indipendenti a volte valutano uno stesso elaborato in modo molto contrastante pur usando le stesse variabili!

Per

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it