Cavalieri del lavoro, il presidente Mattarella premia anche docenti, presidi, studenti

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [D9B98S6C] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [3VJCHM4L] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [WVYV6E95] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Cavalieri del lavoro, il presidente Mattarella premia anche docenti, presidi, studenti

Tra le venticinque donne e i trentadue uomini, scelti in tutto il Paese per atti di coraggio o di ingegno contro l'epidemia Covid-19, ci sono anche rappresentanti della scuola

sergio mattarella foto Quirinale

Il Presidente della Repubblica ha nominato Cavalieri gli “eroi del Covid” , un primo gruppo di cittadini che si sono distinti per impegno, dedizione e solidarietà in questi mesi di emergenza sanitaria.
Fra questi anche tre insegnanti e uno studente:

 

-Ambrogio Iacono, docente dell’istituto professionale di Ischia che, pur se positivo al virus e ricoverato, ha continuato a insegnare a distanza;

-Daniela Lo Verde, dirigente scolastico dell’ic “Giovanni Falcone” di Palermo, che ha promosso una campagna per sostenere le famiglie e gli alunni in difficoltà attraverso la raccolta di alimentari, computer e tablet;

-Cristina Avancini, insegnante precaria di Vicenza, che ha continuato a mantenere le video lezioni con i suoi alunni, nonostante il contratto scaduto;

-Riccardo Emanuele Tiritello, studente dell’istituto Frisi di Milano, che ha cucinato gratuitamente, insieme al nonno e al papà, per i medici e gli infermieri dell’ospedale Sacco di Milano.
 

4 Giugno 2020 News

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola