Insegnare i concetti riguardanti i colori fondamentali

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [HBDVF6YW] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [7KXWIH1W] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [8AYMNUBV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Insegnare i concetti riguardanti i colori fondamentali

Il contributo presenta un articolato itinerario istruzionale per insegnare i colori fondamentali a bambini piccoli o ad allievi con disabilità cognitiva, attraverso attività di discriminazione, riconoscimento e classificazione. 
colori_fondamentali.jpg

L’apprendimento dei colori è di per se stesso uno strumento utile per guardare al mondo in una prospettiva conoscitiva ed estetica. Ha cioè un’importanza fine a se stessa. A ciò si aggiunga il fatto che la padronanza dei colori può essere strumentale all’acquisizione di altre abilità, fornendo accorgimenti utili al loro apprendimento (lettura, scrittura, aritmetica). Sono queste le ragioni per le quali è importante poter disporre di un curricolo in grado di guidare bambini piccoli o persone con gravi disabilità cognitive verso la padronanza di questa abilità.

Il curricolo che proponiamo presenta le seguenti caratteristiche:

  • destinatari: bambini di scuola dell’infanzia o soggetti con gravi disabilità cognitive;
  • obiettivi generali: sono previsti quattro obiettivi generali, con relativi passi intermedi e compiti: 1. discriminare gli oggetti sulla base del loro colore. I colori utilizzati sono rosso, blu, giallo, bianco; 2. nominare gli oggetti sulla base del loro colore; 3. classificare gli oggetti sulla base del loro colore; 4. colorare disegni utilizzando i colori tradizionali;
  • valutazione: per ogni compito sono previste dieci prove;
  • livelli di padronanza: la padronanza totale prevede almeno 9 prove eseguite correttamente; il livello “stand-by” si ha con 8-7 prove eseguite correttamente; se le prove eseguite correttamente sono 6 o meno di 6 è necessario ritornare ai prerequisiti. I risultati possono essere riportati nella tabella 1 (si veda a p. 48). Quando un compito è totalmente padroneggiato il quadratino corrispondente dovrà essere colorato in verde, se è stand-by in giallo e se la padronanza è uguale o inferiore a 6 in rosso;
  • prerequisiti: il curricolo prevede tre prerequisiti fondamentali:
  1. assenza di cecità cromatica, di daltonismo o di disfunzioni analoghe;
  2. padronanza del concetto di uguaglianza;
  3. comprensione di semplici richieste verbali.

IL CURRICOLO

Presentiamo nel dettaglio i passi in cui è suddiviso ogni obiettivo, e per ogni passo i diversi compiti di cui deve essere raggiunta la padronanza.

 

Per saperne di più scarica l'articolo completo che trovi nella sezione "Approfondimenti" in cima a questa pagina

Maria Assunta Fagetti (Asso-H, Marino) e Paolo Meazzini (Università di Udine): 11 Luglio 2013 Didattica

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola