Strumenti e percorsi per l’inclusione scolastica degli alunni adottati

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [NV85GHEZ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [KRIMVPD6] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [FC84THJ7] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)

Strumenti e percorsi per l’inclusione scolastica degli alunni adottati

“La classe adottiva”: nel numero 55 di Psicologia e scuola (gennaio - febbraio 2018) Mauro Mario Coppa, Rosalinda Ricciardi ed Emanuela Olivetti offrono, in un articolo, linee guida per l’inclusione del bambino adottato a scuola e in famiglia. Qui si approfondiscono ulteriormente gli obiettivi e le fasi del servizio di counseling psicopedagogico per l’inclusione scolastica di alunni adottati.
14291623_1835465070031422_7264664647749422458_n

La Strada di ERM (Ancona), un'associazione finalizzata allo svolgimento di attività inerenti i settori ludico-culturale e di formazione rivolte a minori, disabili e adulti, offre un servizio di counseling psicopedagogico per l’inclusione scolastica di alunni adottati.

Obiettivi del servizio

  • Fornire un profilo psicologico e di apprendimento per gli alunni adottati;
  • supportare la famiglia nel percorso di inserimento scolastico e di crescita del figlio;
  • facilitare la fase di accoglienza scolastica, con indicazioni didattiche e educative per i docenti e il personale scolastico.

Fasi del servizio

  1. Inquadramento diagnostico, sul profilo degli apprendimenti scolastici ed emotivo-relazionale, e restituzione degli esiti della diagnosi.
  2. Incontro iniziale con i docenti di classe del bambino, sugli esiti della diagnosi, le indicazioni didattiche e gli atteggiamenti relazionali più adeguati.
  3. Monitoraggio mensile del percorso di inserimento scolastico, con check osservativi in classe, questionari di valutazione del clima della classe e analisi degli atteggiamenti della classe nei confronti del bambino.
  4. Incontri periodici con la famiglia (uno ogni tre mesi circa) e check osservativi in ambiente famigliare, con restituzione di indicazioni didattiche e atteggiamenti relazionali orientati alle problematiche emerse.
  5. Incontro finale con i docenti di classe del bambino, con dati valutativi relativi allo stato degli apprendimenti scolastici, rispetto a eventuali training di potenziamento cognitivo effettuati in ambito extrascolastico, con coach formati specificamente sulle difficoltà di apprendimento e di comportamento.

Monitoraggio

L’accompagnamento nel percorso di inclusione scolastica procede con un programma di supervisione di sei incontri annui, due per ogni trimestre, che coinvolge sia la scuola che la famiglia.

Formazione degli educatori

Si svolgono:

  • Seminari di formazione per docenti, assistenti scolastici, coach educativi di sostegno domiciliare, dirigenti scolastici, dal titolo A scuola di adozione, l’adozione a scuola. Percorsi scolastici per l’inclusione del bambino adottato;
  • Seminari per le famiglie adottive, in collaborazione con le associazioni di genitori, per esempio Genitori si diventa, dal titolo Il legame adottivo: interrogativi e risposte per i genitori adottivi.

 

Per saperne di più...

Se sei abbonato, leggi l'articolo su Psicologia e scuola n. 55 "La classe adottiva: Linee guida per l’inclusione del bambino adottato a scuola e in famiglia". Per abbonarti clicca qui

Vai al facebook de La strada di ERM

Leggi le Linee di indirizzo per favorire il diritto allo studio degli alunni adottati pubblicate dal MIUR

La Strada di ERM: 09 Gennaio 2018 Integrazione, Relazioni, Strumenti

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola