Scegliere i giocattoli giusti per stimolare il gioco

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [71YAVCVP] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [2WQU9CXU] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [ELVVT9IQ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Scegliere i giocattoli giusti per stimolare il gioco

Gli strumenti e i materiali devono essere individuati in maniera attenta affinché possano dare un contributo positivo per la fantasia del bambino, la curiosità e la sua capacità di apprendimento. Di Giulia Clemente

Il gioco è il mezzo attraverso il quale i bambini e le bambine apprendono, conoscono, agiscono, si esprimono. È un’occasione sempre nuova per entrare in contatto con la realtà, conoscerla, modificarla e misurarsi con essa.

Nel gioco i bambini e le bambine e interagiscono affermando la propria individualità, imparando regole e partecipando in modo attivo al processo di apprendimento.

I giocattoli e i materiali per giocare devono essere scelti in modo da favorire realmente il gioco.

Dopo aver condiviso idee ed esperienze sulle azioni che sostengono il gioco del bambini, prosegue la nostra riflessione. Con le educatrici dei nidi "il Melarancio” e "il Melograno” (Unione dei Comuni di Barberino e Tavarnelle, Firenze) ci chiediamo come ci dobbiamo porre rispetto a bambini, spazi, giochi… Ecco una sintesi.

Quali giocattoli a sostegno del gioco

 

1. Il giocattolo come oggetto di senso e di significato per il bambino

2. Il giocattolo è un oggetto sensoriale

3. ll giocattolo deve far giocare il bambino e non giocare da solo

4. Il giocattolo non è solo un oggetto ma una esperienza

5. Si gioca anche con il proprio corpo, con le mani, con gli occhi con i piedi... nella scoperta e relazione con l’altro

6. Il giocattolo non serve a produrre un prodotto o un risultato! È per giocare

7. Il giocattolo aiuta a 'fare per finta’, richiama la vita e i piccoli gesti quotidiani

8. Il giocattolo può essere ‘naturale’, fatto dalle foglie, dai fiori, dal vento, dai sassolini del giardino, dalla pioggia che cade e bagna, dalla terra che produce frutti…

9. Il gioco è esplorazione del fuori, del paese, della natura, della realtà sociale e chi più ne ha più ne metta

10. Riporre i giocattoli in modo ordinato aiuta a giocare. 

Giulia Clemente: 16 Dicembre 2018

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola