La relazione bambino e animale: una antica e sana sinergia

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [P32RBH2A] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [QZWILG5J] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [EJAAJRGY] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

La relazione bambino e animale: una antica e sana sinergia

Tanti buoni motivi per prendere un animale domestico. Di Beatrice De Biasi

I bambini sono naturalmente attratti dagli animali anche se il loro approccio, soprattutto se molto piccoli, non è sempre adeguato. Non è difficile vedere bambini che tormentano animali domestici , che uccidono piccoli insetti o che catturano rettili per poterli osservare e conoscere.

Sin da piccoli si regalano animali di peluche che il bambino può stringere e abbracciare  dal quale trarre rassicurazione e conforto e da utilizzare come oggetti transizionali nei momenti di separazione dai genitori come andare all’asilo nido o anche semplicemente dai nonni.

Il mondo delle favole utilizza gli animali per rappresentare tratti e caratteristiche dell’uomo con i quali il bambino può identificarsi e, attraverso i quali può elaborare paure e affrontare problematiche di diversa natura.

È  naturale quindi che prima o poi arrivi la richiesta del bambino di possedere un animale domestico: “mamma, papà mi comprate un cane o un gatto o un coniglio?”

Ovviamente la decisione deve spettare al genitore facendo una accurata valutazione delle possibilità di tempo, spazi, condizioni ambientali, caratteristiche del nucleo familiare e predisposizioni caratteriali. C’è da considerare tuttavia che sono numerosissime le ricerche che dimostrano l’importanza di un animale domestico sin dalla prima infanzia.

Buoni motivi per prendere un animale domestico

  • Permette lo sviluppo dell’empatia: interagire con un animale permette di adottare un punto di vista diverso dal proprio e di percepire bisogni e caratteristiche diverse da sé.
  • L’animale è una presenza non giudicante che diminuisce il livello di stress: permette al bambino si sentirsi libero di esprimere le proprie emozioni soprattutto di tristezza e ansia. Il gioco con l’animale inoltre è movimento che permette lo scarico di stress.
  • Permette lo sviluppo del prendersi cura e del senso di responsabilità: soprattutto se al bambino vengono affidate piccole mansioni portate avanti nel tempo e con costanza e impara a rispettare le esigenze, gli spazi e i ritmi dell’animale.
  • Favorisce l’integrazione e la socializzazione: il rapporto con l’animale è impostato sull’affetto, la vicinanza dettata dalla comunicazione non verbale. La relazione con l’animale permette l’espressione di emozioni spesso trattenute con le persone e il bambino inoltre impara ad osservare il comportamento del suo animale per capirne le intenzioni.
  • Rafforza i legami familiari creando diversi momenti di interazione come passeggiate, gite e momenti di divertimento e svago stimolando il movimento fisico.
  • Osservare gli animali permette di affrontare i più importanti temi della crescita e della curiosità di un bambino come la sessualità, la riproduzione, ma anche la malattia e la morte.
  • La Pet-therapy ci dimostra come gli animali abbiano una dimostrata efficacia nelle diverse aree di disturbo infantile (disturbi dello sviluppo, disturbi neurologici, disturbi dell’apprendimento)
  • Molte ricerche dimostrano che l’esposizione al contatto con diversi tipi di animali domestici preserva dallo sviluppo di allergie e rafforza il sistema immunitario

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola