Giochi di … “carta” in casa come al Nido

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [N1XI6V69] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [FDFMD69D] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [5HEL7SAL] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3
Le mille possibilità ludiche di un materiale di facile reperibilità. Di Tania Mariotti

Ogni materia può offrire ai bambini innumerevoli informazioni conoscitive ma anche percettive e emozionali: “mi piace non mi piace, è gradevole è disturbante, cosa ci posso fare?”.

Ogni materia ha in sé mille potenzialità ludiche, l’adulto ha il compito di coglierle e metterle a disposizione dei bambini tramite contesti di gioco  semplici ma al contempo intensi nelle loro possibilità.

Una delle materie facilmente reperibile in  casa è sicuramente la carta... ne abbiamo tutti in quantità, di ogni forma e tipo: carte bianche, carte provenienti da involucri o imballaggi, carte paglia, carta forno, carte veline di riempimento di borse o scarpe, cartoni, cartoncini, blocnotes, carta patinata di volantini, carta delle riviste … e tante tante altre

La carta spesso è utilizzata per  lasciar traccia scrivere o disegnare ma può divenire anche importante strumento per la realizzazione di giochi creativi da allestire facilmente  a casa. Giochi dove dare ai bambini la libertà  di scoperta e esplorazione,  funzionali alle curiosità e impertinenti dove la carta diviene altro, si trasforma, si racconta.

La costruzioni di contesti di gioco con la carta ai tempi della quarantena…


Realizzare laboratori con la carta può essere un’esperienza poiètica anche per l’adulto sia nella ricerca di carte di varie forme e nella ricerca di possibilità. La carta porta infatti con sé anche la duttilità e flessibilità di un materiale plasmabile, sensoriale e responsivo.

Le proposte di educatrici e artisti del mondo dell’infanzia a partire dalle loro case


Per costruire questo proposte, anziché narrare e riferirmi ad esperienze di Nido, ho chiesto ad educatrici ed artiste legate al mondo dell’infanzia ed ai loro figli di cercare carte in casa e trasformarle in gioco trovandone il lato curioso, irriverente, ludico.

Ne è nata una variopinta quanto fantasiosa carrellata di progetti di carta fatti con scarti involucri e carta di uso comune. Si tratta soltanto di alcuni punti di vista alternativi che vogliono essere soltanto spunti per nuovi e creativi altri mondi ludici di carta che nasceranno nelle vostre case.

Carta sonora

Materiali: cartoncini zigrinati degli involucri di biscotti o altri generi alimentari, bastoncini o matite di vari materiali.

Gioco: far scorrere sopra la carta dita o bastoncini vari provocando suoni diversi, lunghi o corti a seconda della grandezza della carta,  tenui o squillanti a seconda del tipo di carta e del bastoncino che viene utilizzato.

Carta corsa

Materiali:  carte di vario tipo ritagliata in quadrati di uguale forma  da appallottolare  in palline; tubi di carton;, scatole libere da due lati e strisce di cartoncino.

Gioco: creare, con tubi, scatole e strisce di cartoncino,  delle piste dove, dopo aver appallottolato le carte e averne sentito spessori e suoni, far correre, camminare o saltellare le palline. In alternativa le palline possono essere spostate tramite il soffio di una cannuccia.

Carta magica

Materiali: carta velina carta assorbente, pennarelli, bicchieri con acqua

Gioco: colorare pezzettini di carta con i pennarelli, un colore per pezzettino. Mettere il pezzo di carta nell’acqua aspettando che il colore passi da foglio all’acqua colorandola.

 

  

 

Carta finestra

Materiale: carta di medio spessore o cartoncini meglio di colore scuro, un giardino o una finestra, torcia o lampada.

Gioco: fare fori strappando la carta (per facilitare i bambini si può ammorbidire appallottolandola e poi stirandola), guardare dai fori per scoprire il mondo fuori tramite esplorando nuovi punti di vista e nuove cornici.

    

Carta in movimento

Materiale: fogli di carta di grandi dimensioni forbici o mani

Gioco: ritagliare la carta a strisce lasciandole attaccate ad un lato, mettere il foglio in verticale in modo che i bambini possano passarci in mezzo, nascondersi, soffiarci, in un continuo gioco di dentro fuori, apparire e sparire.

  

  

Carta luminosa

Materiali: carta spessa di colore scuro, torcia o lampada.

Gioco: forare con un lapis il cartoncino, in una stanza buia lasciar che una fonte di luce (torcia o lampada) crei  giochi di luce su pareti, mani, facce.

Carta a gocce

Materiali: carta forno, spruzzino acqua (se si vuole poco colore).

Gioco: Spruzzando acqua sulla carta forno le gocce rimangono lì ferme statiche facendosi ammirare nella loro perfezione e lasciandosi giocare liberamente, spostandole, schiacciandole, dividendole.

 

Carta odorosa e non solo

Materiali: Carta di vari tipi, agrumi, frutta o contenitore spray con essenze naturali.

Gioco: dopo averli ben puliti appoggiare i frutti divisi, a metà su ogni foglio (oppure spruzzare delle essenze). Lasciare i bambini liberi di sperimentare, annusar la traccia lasciata dai frutti e dalle essenze come anche gustare i frutti.

Carta fiorita

Materiali: Fogli di carta leggera colorata di forma piccola, una bacinella con acqua (nel caso forbici da bambini)

Gioco: appallottolare piccoli pezzi di carta oppure creare dei fiori stilizzati ritagliandoli dalla carte e creando dei petali da piegare in alto. Lasciare poi i fiori (o le palline) nell’acqua ed attendere che si apra e “fiorisca”.

 

Carta mondo

Materiali: cartoni di ogni tipo e forma (pezzi di involucri, tubi, cartoncini) e un pavimento

Gioco: lasciare liberi i bambini di crea re il proprio mondo, incastrando, impilando, allineando, appoggiando in una serie di azioni che daranno forma ai loro pensieri.

  

 

Ed ora tocca a voi, provare, affinare, completare, meticciare e integrare i giochi raccontati ed elaborare nuovi ingegnosi “giochi di carta”!

 Buona ricerca e buona sperimentazione

 

(A questo articolo hanno collaborato dando spunti idee e immagini,

  • Le educatrici della Cooperativa Indaco di Montelupo Fiorentino: Tiziana, Giulia, Raffaella, Veronica, Alice, Elena, Barbara, Luisa, Cristina, Martina, Silvia, Maria Luisa.
  • I loro bambini: Adele, Primo, Bruno, Edoardo, Syria, Nora, Emma, Chiara, Francesca e Lapo (che hanno sperimentato e dato spunti e punti di vista nuovi.
  • Il circomostricista e l’artista poliedrica: Samuele e Chiara.)

 

 

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola