Nuovo anno, nuova Vita… Scolastica!

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [VXY1J4EF] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [ATYL3E6X] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [MWXYTEXI] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)

Da “Scuola dell’Infanzia” a “Vita Scolastica”... ma sempre per parlarvi di arte e bambini, con tante idee laboratoriali per imparare facendo.

mano mirò

Come parlare d’arte ai bambini? E come trasformare le parole in fatti, rendendo l’apprendimento un’azione attiva? Nel corso degli scorsi anni abbiamo condotto un blog per l’altra rivista Giunti, “Scuola dell’Infanzia”, proponendo attività laboratoriali per i più piccoli. Quest’anno la sfida è simile, ma con una variazione: proporre attività per una fascia d’età variegata, come quella che voi lettori conoscete bene.

Sulle orme dei grandi

La storia dell’arte, come dimostra il nome, è prima di tutto una storia e, come tale, dev’essere narrata. Inoltre sappiamo che i bambini imparano di più giocando, toccando con mano. E dunque: perché sapere che i dadaisti giocavano con l’arte, la rendevano irriverente, la trovavano dappertutto, se poi non possiamo giocarci anche noi, farne materia irriverente e trovarla dappertutto? Ecco, allora, che giunge il momento di mettere le mani in arte!

A proposito di Dada

In questo 2016 ricorre il centesimo anniversario del Dadaismo, l’avanguardia che ha cambiato il volto dell’arte moderna. Per questo noi di Artebambini, editori – tra le altre cose – della RivistaDADA una rivista d’arte per bambini dai 6 ai 106 anni, ricca di notizie, racconti e laboratori), abbiamo deciso di dedicare il blog di quest’anno ad artisti e avanguardie: Mirò, Van Gogh, Futurismo, Dadaismo, Surrealismo, Kandinsky… Questi sono solo alcuni dei nomi che ci accompagneranno tutto l’anno, seguiremo le loro orme non per copiarli, ma per usare le loro grandi scoperte per creare qualcosa di nostro.

In laboratorio con i bambini

Le attività di laboratorio, per come lo intendiamo noi, è “una palestra d’incontri, luogo privilegiato per una scoperta attiva (…), si pone criticamente nei confronti di una visione intellettualistica dell’educazione”, come scrivono Paola Ciarcià e Marco Dallari nel nostro Arte per crescere. Mentre, quindi, il lavoretto si riduce spesso a “pratica più o meno occasionale, sostanzialmente povera di contenuto intellettuale, senza un’intenzionalità culturale, priva di collegamenti multidisciplinari”, il laboratorio si pone come offerta formativa diametralmente opposta, momento di educazione al bello e di esperienza arricchente.

Queste le nostre intenzioni per quest’anno. Curiosi? Ai prossimi post ricchi di laboratori, allora!

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola