"Leggimi Ancora", Beatrice Fini: "Un'esperienza che mancava in Italia"

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [VKVC8AGF] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [DFFLE2SV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [XZM6A6FB] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

"Leggimi Ancora", Beatrice Fini: "Un'esperienza che mancava in Italia"

Intervista alla direttrice della divisione area ragazzi e YA di Giunti Editore: "C’è stata un’adesione veramente straordinaria al progetto, a conferma che è andato a colmare un’esigenza molto sentita". Di Daniele Dei

Beatrice Fini collana Colibrì

Il progetto “Leggimi Ancora” di Giunti Scuola, che promuove la lettura ad alta voce in migliaia di classi delle scuole primarie di tutta Italia, si avvale della indispensabile collaborazione con gli autori della collana Colibrì (Giunti Editore). Per spiegarne il senso, ne abbiamo parlato assieme a Beatrice Fini, direttrice della divisione area ragazzi e YA di Giunti Editore.

Può raccontarci, in sintesi, la genesi del progetto?

Leggere ad alta voce con i bambini e con i ragazzi è fondamentale. È un’esperienza che in Italia mancava e non è stata quasi mai registrata se non perché lasciata alla buona volontà di qualche insegnante particolarmente volenteroso. In altri Paesi europei, innanzitutto la Gran Bretagna, è una materia curriculare e c’è l’abitudine quotidiana di leggere ad alta voce.

Noi come Giunti Editore, assieme a Giunti Scuola, abbiamo collaborato strettamente con il nostro reparto scolastico, accettando di utilizzare i libri della nostra collana Colibrì espressamente dedicata alla scuola primaria come oggetto di questo progetto di sperimentazione “Leggimi Ancora”. È una proposta molto ampia, con una base scientifica importante e con anche delle differenze di attuazione. Il progetto, più in generale, è stato quello di coinvolgere gli insegnanti che leggono ad alta voce in classe.

Quali sono stati gli esiti secondo lei?

C’è stata un’adesione veramente straordinaria, a conferma che è andato a colmare un’esigenza molto sentita. Abbiamo avuto la fortuna di leggere i report e i feedback delle classi degli insegnanti e il commento più frequente dei bambini è stato: “Maestra ma lo facciamo anche domani?”. Questa è la riprova della fondatezza di un progetto di questo tipo.

Quali i vantaggi di un progetto di lettura ad alta voce?

Si riscontrano effetti positivi nell’acquisizione delle competenze e su quello che poi i ragazzi nelle altre discipline restituiscono come feedback nella scrittura, nella lettura più fluida, nella sicurezza e nella costruzione delle storie, nel dono della sintesi, nell’emotività, nella minore aggressività. Lo si evince dai test di risultato dopo una continuità nell’ascolto della lettura ad alta voce. Un altro aspetto è quello del leggere più volentieri, perché in qualche modo si entra nel mondo magico delle storie e delle letture. Lo si acquisisce prima attraverso la lettura effettuata da qualcun altro, e poi la si fa propria così da continuare per la stessa strada.

 

Conosci le riviste Giunti Scuola? Apri questo collegamento e scopri le offerte dedicate a La Vita Scolastica, Scuola dell'Infanzia, Nidi d'Infanzia e Psicologia e Scuola, oltre alla nostra Webtv!

Daniele Dei: 29 Maggio 2019 Articoli

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola