Contenuto riservato agli abbonati io+

Un teatro lungo un giorno

Il 13 settembre a Ferrara si terrà la manifestazione "Un teatro lungo un giorno". La mattina ci sarà il convegno “L’Italia e le migrazioni contemporanee: accoglienza, emergenza, razzismi”. Nel pomeriggio sono previsti giochi teatrali per ragazzi, spettacoli, laboratori di narrazioni per guardare alla fiaba come luogo d'incontro.

di Redazione GiuntiScuola22 agosto 20163 minuti di lettura
Un teatro lungo un giorno | Giunti Scuola

Il teatro comunale "Abbado" di Ferrara ospiterà il 13 settembre u na giornata dedicata alle migrazioni contemporanee , con appuntamenti per grandi e bambini.

Dalle 9.00 alle 13.00 è previsto il convegno " L’Italia e le migrazioni contemporanee: accoglienza, emergenza e razzismi ", a cura dell’Ufficio Integrazione Alunni Stranieri del comune. L'obiettivo è superare l’approccio emergenziale attraverso una fotografia socio demografica dell’esistente, una riflessione sul razzismo e su come esso si produce, uno sguardo su quella fascia di giovani in condizioni di maggiore rischio e marginalità sociale, tra cui i minori stranieri non accompagnati . Il convegno, coordinato da Laura Lepore, responsabile Ufficio Integrazione Alunni Stranieri, prevede gli interventi di:

  • Donatella Mauro - Direttrice pedagogica dell’ Istituzione Servizi educativi, scolastici e per le famiglie del Comune di Ferrara
  • Stefano Allievi (Università. di Padova) e Gianpiero Dalla Zuanna (Università di Padova) - Per scacciare la paura. l’immigrazione fra risorsa e incontro
  • Maria Cristina Manca (Medici senza frontiere) Missione Italia: le attivita’ di MSF con i richiedenti asilo in mare e sul territorio
  • Guido Barbujani (Università di Ferrara) e Marco Aime (Università di Genova) - Contro il razzismo. Le ragioni della genetica e dell’antropologia
  • Marco Cappuccini (Presidente di Coop. CIVICO ZERO Onlus) - Adolescenze altre: esperienze di accoglienza, orientamento e tutela dei minori stranieri non accompagnati presso il Civico Zero di Roma

Nel pomeriggio, a partire dalle 14.30 , si susseguiranno una serie di incontri laboratoriali, giochi teatrali e spettacoli per adulti e bambini:

  • La migrazione dei racconti: le fiabe luogo d’incontro , a cura di Luigi Dal Cin, autore per ragazzi. Incontro per insegnati, operatori, educatori e adulti.
  • Il gioco del muro di e con Silvano Antonelli. Un gioco teatrale rivolto ai ragazzi. Intorno a un “totem” di sempre e in questi tempi attualissimo: il muro.
  • Ruby va a scuola , spettacolo di narrazione e musica con Marcello Brondi, musiche di Roberto Manuzzi. La storia di Ruby Bridges, la bambina nera che a 6 anni, nel 1960 sfidò il razzismo dei bianchi a New Orleans osando iscriversi in una scuola pubblica.
  • Di passi e di respiri. Dedicato ai migranti , uno spettacolo di e con Giuseppe Cederna. Un viaggio sulle orme dei pellegrini e dei camminatori erranti del nostro mondo, il ritorno nel Mediterraneo e la scoperta della poesia Home di Warsan Shire .

Per saperne di più