Contenuto riservato agli abbonati io+

"Un occhio in più per leggere il mondo", incontri con la letteratura di migrazione

A Prato incontri aperti a tutti sulle opere di autori immigrati scritte nelle lingue dei paesi ospitanti. 

di Redazione GiuntiScuola20 novembre 20171 minuto di lettura
"Un occhio in più per leggere il mondo", incontri con la letteratura di migrazione | Giunti Scuola

La Biblioteca lazzerini di Prato organizza incontri, aperti a tutti, che trattano la letteratura di migrazione e le opere di autori immigrati scritte nelle lingue dei paesi ospitanti. I temi sono quelli legati all'esperienza migratoria: lo sradicamento, il reinserimento, il dilemma identitario, la memoria, la rivisitazione della propria storia personale. Gli incontri sono condotti da Laura Di Pofi, docente alla New Haven University di Prato e allo Smith College di Firenze, e accompagnati dalle musiche di Enzo Pacini alla chitarra.
Prossimi appuntamenti:

20 novembre - ore 17.00

'Lo spazio delle parole'
I migranti richiedono spazio anche tra le nostre parole, con neologismi, incursioni di suoni stranieri e un immaginario completamente nuovo.
L'esperienza richiede alla lingua italiana una plasticità e una capacità di autorigenerarsi, che non sempre sono apprezzate dalla critica letteraria.

27 novembre - ore 17.00
'Gli italiani per gli altri'
Italiani fratelli e figli di una sola patria, Italiani cristiani e civilizzatori, Italiani brava gente, Italiani cuochi esperti e romantici, intenditori di vino, d'alta moda e di design.
Questa è l'immagine di sé che l'Italia nel tempo ha creato e autoriprodotto. Ma la letteratura di migrazione ci pone di fronte un'altra storia e un altro presente. Ed è così che ci scopriamo relativi e che i nostri modi diventano solo uno dei modi possibili.

Per saperne di più

Biblioteca Lazzerini, Via Puccetti, 3 Prato
Informazioni:
Segreteria del Polo
e-mail: servizimc@comune.prato.it
tel: 0574 183 7818/9