“Siedi il bambino!”: cosa dice la Crusca e la questione della lingua

Una consulenza linguistica dell’Accademia è stata interpretata come autorizzazione ad usare, nel linguaggio standard, espressioni riservate agli usi popolari e regionali. Il messaggio è ben diverso e ci invita a riflettere su come muoversi nello spazio linguistico. Di Silvana Loiero

di Silvana Loiero · 30 gennaio 2019
0

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read

La vita è bella perché è varia , diceva una vecchia canzone. Possiamo analogamente dire che la lingua è bella perché è varia. E il caso mediatico di questi giorni ce ne dà una dimostrazione.
Al di

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it