Contenuto riservato agli abbonati io+

Quando i docenti fanno lezione a se stessi, si rivolgono alla lavagna

Il peggior nemico degli allievi con BES è “il ritmo della classe”, che in realtà esprime un modello di insegnamento unico. Un modello uguale per tutti nei tempi e nei metodi, un modello che umilia le differenze e si rivolge alla lavagna, piuttosto che concepire l’insegnamento come un processo di relazione reciproca. 

di Giacomo Stella02 dicembre 20145 minuti di lettura
Quando i docenti fanno lezione a se stessi, si rivolgono alla lavagna | Giunti Scuola

L’affermazione che dà il titolo a questo post, è apparsa di recente su un quotidiano nazionale, ed è stata fatta da un docente e mi sembra uno di quelli slogan che, con poche parole, racchiudono una questione importante. Che cosa vuol dire insegnare?

Gli alunni con Bisogni Educativi Speciali

Il miglior modo per dare una risposta a questa domanda è considerare gli alunni con Bisogni Educativi Speciali (BES), cioè coloro che, a causa di alcune condizioni di partenza (DSA, disturbo di at