Contenuto riservato agli abbonati io+

Perché ci sono scuole con tanti "stranieri"? Un seminario

A Milano il 22 novembre "Compagni di banco", un incontro pubblico e la presentazione del volume  "White flight a Milano".   

di Redazione GiuntiScuola21 novembre 20171 minuto di lettura
Perché ci sono scuole con tanti "stranieri"? Un seminario | Giunti Scuola

Quasi un quarto dei bambini residenti a Milano proviene da un paese a forte pressione migratoria. Partendo da dati originali, il volume «White Flight a Milano» curato da Carolina Pacchi e Costanzo Ranci, dimostra che la segregazione dei bambini stranieri e dei residenti nelle periferie è l’esito di una “fuga degli italiani” verso le scuole private e quelle a forte dominanza di classi sociali elevate. L’esito è la netta separazione tra alunni italiani e di classe sociale elevata e quelli stranieri o socialmente svantaggiati. L’incontro "Compagni di banco. Segregazione sociale ed etnica nelle scuole" (mercoledì 22 novembre 2017 ore 17:30 - 20:00, Fondazione Giangiacomo Feltrinelli
Viale Pasubio 5, 20154 Milano) propone questi risultati per una discussione pubblica che coinvolga le istituzioni e le componenti della scuola milanese.

In collaborazione con Comune di Milano | Palazzo Marino, Politecnico di Milano e il Laboratorio di Politiche Sociali -Politecnico di Milano.

Programma

Introduce: Massimiliano Tarantino, Segretario Generale di Fondazione Giangiacomo Feltrinelli

Presentazione del volume
Costanzo Ranci, Politecnico di Milano
Carolina Pacchi, Politecnico di Milano

Discussione

Anna Scavuzzo, Vicesindaco e Assessore all’Educazione e Istruzione del Comune di Milano
Sabina Banfi, Direzione Generale Educazione e Istruzione Comune di Milano
Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia
Ufficio Scolastico Provinciale di Milano
Paolo Limonta, Presidente della Commissione Educazione, Istruzione, Università e Ricerca del Comune di Milano