Contenuto riservato agli abbonati io+

La storia di Pipoy sbarcato a Trapani che ora vende le sue piantine di coriandolo

A Pisa i rifugiati partecipano a un mercato all’aperto vendendo piante aromatiche e ortaggi da loro coltivati. Una storia positiva, di cui molto abbiamo bisogno in questi giorni, dal sito della Coldiretti.

di Redazione GiuntiScuola26 maggio 20161 minuto di lettura
La storia di Pipoy sbarcato a Trapani che ora vende le sue piantine di coriandolo | Giunti Scuola

Aperto a Pisa il primo mercato agricolo gestito da migranti e produttori agricoli locali che interpreta in maniera virtuosa il passaggio di saperi tra generazioni e culture e la proposta di futuro che viene dalla filiera corta .

I giovani migranti, di età compresa tra i 18 e 25 anni, si sono messi a studiare le tecniche di coltivazione nelle campagne abbandonate per ottenere prodotti genuini di qualità a chilometri zero da vendere nei mercati locali. Hanno fatto un corso di formazione per questo, gestito dalla Coldiretti .

Tra le tante storie di profumi e colori, di erbe piante e di frutta, c'è quella di “Pipoy” (Pa Wujeh Njie), arrivato nel 2014 dal Gambia e sbarcato in Sicilia, a Trapani. "Nel suo paese, il padre è un perseguitato politico. E lui è scappato, insieme a tanti suoi connazionali per inseguire il sogno di una vita migliore". Oggi le sue piantine aromatiche , coriandolo, menta bergamotto, nepitella, crescione ed ortaggi, sono in vendita  al mercato di Campagna Amica di Coldiretti a Pisa.

Per saperne di più