"Insegnanti, costruttori di futuro"

"Mai come oggi, ci sarebbe bisogno della voce dei maestri": rileggiamo le parole di Alessandro Riccioni, "Care maestre..." .

di Redazione GiuntiScuola · 23 settembre 2017
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
0 min read

"In questi tempi, solo apparentemente vivi e vivaci, trionfa il già detto, il già fatto, il già visto e già vissuto. E si accumulano slogan, invocazioni, richiami all'ordine, promesse, miracoli. In tutto questo scomposto vociare, poi, si nota un'assenza che ha dell'incredibile, l'assenza della voce dei maestri, qui intesi nel vero e grande significato del termine. Mai come oggi, i maestri (e, per esteso, tutti gli insegnanti) sono assenti proprio nel momento in cui ci sarebbe più bisogno di loro, non tanto come portatori di nozioni, insegnamenti, cultura, ma molto di più come costruttori di futuro".

Continua a leggere il blog di Alessandro Riccioni, poeta e scrittore, "Care maestre..." .

http://alessandroriccioni.blogspot.it/2014/03/care-maestre.html