Contenuto riservato agli abbonati io+

I diritti naturali dei bambini

Il diritto a nascere, il diritto all'attaccamento, il diritto alla resilienza, il diritto all'infinito e al relativo: per la Giornata dei diritti dell'infanzia, il 20 novembre, più domande aperte e meno buonismo. Di Raffaele Iosa.

di Redazione GiuntiScuola20 novembre 201610 minuti di lettura
I diritti naturali dei bambini | Giunti Scuola

Ho una certa idiosincrasia a scrivere sui cosiddetti “diritti dei bambini”. Il rischio della retorica buonista è sempre in agguato. Il rischio di pensare che, per esempio “giocare” sia una specie di “diritto” rischia la banalità utile ai negozi di giocattoli, e una sorta di estremismo pedagogistico fuori luogo. Qualche volta i bambini debbono anche imparare a tacere o ad avere pazienza.
Preferisco qui parlare di una serie di diritti che chiamo “naturali” in quanto vanno oltre le mode di u


Nido d'infanzia