Funzionamento Intellettivo “Limite”: che cosa indica? Come si valuta?

in questo articolo il Prof. Di Nuovo illustra i criteri per la diagnosi di “Funzionamento Intellettivo Limite” e presenta alcuni risultati sulla discriminazione degli stati limite sia dal ritardo mentale che dallo sviluppo intellettivo tipico.

di Redazione GiuntiScuola · 02 dicembre 2015
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
2 min read

Nelle valutazioni degli alunni con difficoltà di apprendimento e con problemi di rendimento e di adattamento , o con vere e proprie disabilità , esiste una tendenza a lasciare nel “confine” le aree di incertezza diagnostica , creando così incertezze e incomprensioni anche sul piano della didattica e del sostegno da prestare a questi alunni “al limite”.

In particolare, la diagnosi e il trattamento dell’area definita nella letteratura internazionale “Borderline Intellective Functioning” (BIF

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!