Contenuto riservato agli abbonati io+

Dal Congo una raccolta per i bambini di Amatrice: una colletta di 238 euro

Gli abitanti di  un distretto del Congo senza luce né acqua corrente hanno organizzato una colletta per le popolazioni terremotate del Centro Italia.

di Redazione GiuntiScuola08 gennaio 20171 minuto di lettura
Dal Congo una raccolta per i bambini di Amatrice: una colletta di 238 euro | Giunti Scuola

Dal cuore dell'Africa è arrivata una colletta per le popolazioni terremotate del Centro Italia. La cifra è stata inviata da Kingoué , un distretto di trenta villaggi e quindicimila abitanti nella Repubblica del Congo, dove non c’è luce né acqua corrente e dove nove abitanti su dieci non hanno stipendio.

Il parroco locale, don Ghislain, ha mostrato ai suoi fedeli le terribili immagini dei terremoti del Centro Italia. È partita una raccolta fondi, ognuno ha dato quello che poteva, e per arrivare a una cifra consistente sono stati coinvolti diversi villaggi per molte settimane.

Jenny Peppucci, volontaria dell’associazione MultiSolidarietà che ha attivato diversi progetti nelle zone del terremoto, ha ricevuto il resoconto dei soldi raccolti, 156.400 franchi congolesi, pari a 238,43 euro. "Mi hanno chiamato - ha raccontato a La Stampa - dicendo: visto che voi fate tanto qui, vogliamo anche noi aiutarvi in questa situazione difficile".