Rimbocchiamoci le maniche! Per la Giornata mondiale della Terra

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [RCXLCE93] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [CK9SIMYF] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [N4T2BV6A] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Rimbocchiamoci le maniche! Per la Giornata mondiale della Terra

Il 22 aprile è la Giornata mondiale della Terra. "Sesamo" la celebra con l’invito a “rimboccarsi le maniche”, prendendo in prestito le parole di Gianni Rodari. Per rendere più abitabile e ospitale il nostro pezzetto di mondo. Di Graziella Favaro.

mondo giornata terra ambiente

Il 22 aprile è la Giornata mondiale della Terra. La data di compleanno del nostro pianeta è stata scelta nel 1970 dalle Nazioni Unite. È l’occasione per sollecitare l’attenzione dei grandi e dei piccoli sull’ambiente in cui viviamo, per educare al rispetto dei luoghi e degli esseri viventi, per riannodare il legame con il luogo che ci ospita e promuovere atteggiamenti di cura per il pezzetto di mondo nel quale ci troviamo a vivere. È l’occasione – oggi più che mai – per ricordare che la Terra è di tutti e che dobbiamo rendere il nostro pianeta più abitabile, senza ferirlo, e più ospitale, senza erigere muri e barriere.

“Sesamo” celebra il compleanno della Terra prendendo a prestito le parole di Gianni Rodari e facendo nostro il suo invito a rimboccarci le maniche a partire dai piccoli gesti quotidiani di cura, attenzione, riparazione.

Storia universale - di Gianni Rodari

In principio la Terra era tutta sbagliata,
renderla abitabile fu una bella faticata.
Per passare i fiumi con c’erano ponti,
non c’erano sentieri per salire sui monti.
Ti volevi sedere? Neanche l’ombra di un panchetto.
Cascavi da sonno? Non esisteva il letto.
Per non pungersi i piedi, né scarpe, né stivali.
Se ci vedevi poco, non trovavi gli occhiali.
Per fare una partita, non c’erano i palloni;
mancavan la pentola e il fuoco per cuocere i maccheroni,
anzi, a guardar bene, mancava anche la pasta.
Non c’era niente di niente: zero più zero e basta.
C’erano solo gli uomini con due braccia per lavorare,
a agli errori più grossi si poté rimediare.
Da correggere, però, ne restano ancora tanti:
rimboccatevi le maniche, c’è lavoro per tutti quanti!

Sollecitazioni

  • La Terra vista dallo Spazio 
    Da National Geographic Channel, uno sguardo dall'alto sulla nostra Terra: piccola, splendida, da curare. Video.
     
  • L'aquila e l'erba magica
    Una fiaba sul rispetto per la Terra, gli animali e le piante, creata da Ninfa Susana e Daniela Alba nell'Istituto di custodia attenuata per mamme con bambini-Casa di reclusione San Vittore. Il testo è tratto dal sito del Centro COME e si può leggere anche su “Sesamo”. Fiaba.
     

Graziella Favaro

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola

  • avatar

    mgarix

    6:55, 29 Novembre 2018
    Join microsoft rewards and collected bing rewards redeem,first looking here the best simple way,now following this redeem bing rewards bing is a web browser,millions over users like and use this app.