Perché un bambino è un bambino

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [11SDJ4DX] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [44BR77XD] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [T8DWDFXM] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Se guardiamo il mondo intorno a noi, capiamo che c’è tanto bisogno di promuovere la consapevolezza dei diritti dell’infanzia e che questo compito spetta a tutti noi, ogni giorno. Ecco alcuni consigli di lettura. Di Maurizia Butturini. 

IL-CAMMINO-DEI-DIRITTI-flashbook2

I diritti dei più piccoli vengono costantemente disattesi in molti paesi e realtà, in modi differenti e ovunque, anche nei luoghi ricchi, dove non mancano cultura e risorse. Mentre nei paesi poveri i fondamentali diritti, come quello alla salute e all’istruzione, se non addirittura alla vita, all’identità (pensiamo alle bambine!), alla libertà…vengono violati, nel nostro mondo vi sono altre mancanze importanti su cui riflettere. Soprattutto dovremmo pensare al fatto che non tutti i bambini godono dei medesimi diritti, pur vivendo nello stesso paese. E che spesso l’accesso ai diritti fondamentali non è garantito per tutti, anche se in apparenza sembra non manchi nulla ai nostri piccoli protetti, viziati e pieni di giocattoli.
Riflettiamo in questo giorno, ognuno, in famiglia e a scuola, se e come aiutiamo i nostri figli e allievi, ad avere un tempo personale per crescere, a sviluppare i propri talenti, “a dare una forma al proprio essere al mondo”, per divenire persone amate e che sanno amare, che scoprono significati al vivere per sé e per il mondo.

Filastrocca del bambino futuro - Bruno Tognolini

Sono un bambino, sono il tuo dono
Prima non c’ero e adesso ci sono
Sono il domani, dalle tue mani
Devi difendermi con le tue mani
Sono il futuro, sono arrivato
E sono qui perché tu mi hai chiamato
Come sarà l’orizzonte che tracci
Dipende da come mi abbracci

 

Per leggere insieme: qualche titolo sui diritti

Età di lettura: da 4 anni

V. Cercenà
I bambini nascono per essere felici
Ed Fatatrac, 2016

L'idea è quella di portare a conoscenza dei piccoli il contenuto della "Convenzione sui Diritti dell'Infanzia" utilizzando lo strumento della filastrocca e del gioco del puzzle delle carte in tavola. I temi trattati sono quelli dell'identità, della famiglia, della partecipazione, dell'educazione, della protezione, della salute, dell'informazione e del controllo dell'attuazione delle regole, il tutto condito dalle immagini divertenti e colorate di Gloria Francella. Ogni filastrocca è preceduta da una breve enunciazione - scritta in termini semplici e comprensibili - dell'articolo da cui prende spunto la filastrocca stessa.

Io, io, io... e gli altri?
Gallucci Editore, 2011

Tutti i bambini sanno di avere diritti, ma conoscono anche i doveri? Il verde è bello per giocare. Ma va anche difeso... L'acqua è di tutti. Ma non si deve sprecare... E poi ci sono diritti nuovi, che è importante scoprire subito: il diritto dei bambini a non essere sfruttati e bersagliati dalla pubblicità e dalla tv; il diritto a conoscere la solidarietà, la tolleranza e il rispetto; il diritto a non essere travolti dall'ansia degli adulti, che sono troppo spesso distratti e lontani dai più piccoli. Questo libro parla della differenza tra l'avere e il fare. Per grandi e piccini.

L. Terranera
I diritti dei bambini in parole semplici
Ed. Unicef 2000

Alcuni articoli della Convenzione sui diritti dell'infanzia riscritti "in parole semplici" da un gruppo di bambini per renderli comprensibili ai loro coetanei. Il libro è illustrato dai disegni di Lorenzo Terranera che rendono la lettura facile anche per i più piccoli. Il libro è scaricabile dal sito dell'Unicef.

 

Età di lettura: da 5 anni

Missione infanzia. I diritti dei bambini. Piccole guide per piccoli cittadini consapevoli
Ed. 2M

Un viaggio alla scoperta della Convenzione sui Diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza. Con questo album i bambini giocando potranno conoscere gli articoli più importanti di questa Convenzione, imparare quali sono le leggi istituite per proteggerli e che cosa fare in prima persona per far sì che i diritti vengano rispettati.

 

P. Bertelli, M. Panicucci
Il pallamondo. I diritti dei bambini alla felicità
La Nancarella, 2012

"Se il mondo dei grandi non ti è stato abbastanza vicino, ora se lo vuoi potrai averlo sempre accanto a te. Grazie alla tua curiosità e alla tua fantasia potrai trasformarlo in un'inseparabile palla magica che si presterà a lunghe ore di gioco in libertà... senza mai nulla chiederti in cambio." (Massimo Panicucci). Nel 1989 l'ONU ha approvato i diritti dei bambini... ma si sono dimenticati i diritti più importanti, quelli alla felicità! Questo libro copre questa lacuna, e di diritti ne elenca ben 15! I bambini scopriranno insieme ai grandi e agli insegnanti più accorti la Felicità e le sue dolci regole da rispettare e da far rispettare ogni giorno. Il libro suggerisce un percorso analitico per gli educatori.

Amnesty International
Il quadernone di Amnesty International per scoprire cosa sono i diritti dei bambini
Ega Edizioni gruppo Abele 2003
Un quaderno da colorare, per scoprire giocando quali sono i diritti dei bambini, chi li ha stabiliti e per quale motivo.

B. Alemagna
Che cos'è un bambino?
Topipittori, 2008

La domanda è di quelle che lasciano senza fiato. Ma Beatrice si dimostra all'altezza e procede sicura, forte della sua lunga frequentazione del mondo infantile e di un immaginario raffinatissimo e, insieme, potente, amato dai bambini di molti paesi. "Un bambino è una persona piccola," con piccole mani, piccoli piedi e piccole orecchie, ma non per questo con idee piccole. Dall'intreccio di parole cristalline e immagini poetiche nasce un libro divertente, commovente, folgorante: una galleria di ritratti a misura di bambino che piacerà a piccoli e grandi. Che cos'è un bambino? È un libro da leggere insieme, per aiutare i bambini a rispondere alla domanda "Chi sono io?". E per aiutare gli adulti a capire cosa sono i bambini.

Gastone Tassinari ... et al.
L'alfabeto del cittadino 
introduzione a cura di Luciano Violante; illustrazioni di Arianna Papini. -
Fatatrac, 1995. -
21 schede sciolte in cartella (Testi sul verso delle schede e all'interno della cartella. - Edizione a cura del Comune di Prato Assessorato alla Pubblica Istruzione).
Insieme di filastrocche che presentano una serie di parole chiave, per affrontare il tema della legalità.
 

Vivian Lamarque, disegni di Nicoletta Costa
Coloriamo i diritti dei bambini  
Fabbri, 1999.

Questo libro non è solo un album da colorare per più piccini, ma anche un piccolo manuale utile a far conoscere loro i diritti che sanciti nella Convenzione sui diritti del fanciullo. I ventinove disegni sono accompagnati dalle didascalie di una delle più note e apprezzate scrittrici per ragazzi, Vivian Lamarque. Si parla tra gli altri del diritto allo svago e al riposo, del diritto di partecipazione e de diritto a un tenore di vita adeguato, principi rappresentati dalla disegnatrice Nicoletta Costa che, con un tratto semplice ma di grande effetto, riesce ad arrivare dritta al cuore dei più piccini.

Silvana Koen; Serenella Santarelli
Diritto di parola: pensieri, voci, opinioni dei bambini sui Diritti dell'Infanzia
Carthusia, 1989

Roberto Piumini, illustrazioni di Emanuela Bussolati
Lo zio Diritto : la carta dei diritti dell'infanzia raccontata ai bambini 
Giunti progetti educativi, 1998

Il diritto all'identita’, a essere difesi dalla violenza, alla salute e all'assistenza, all'istruzione, al gioco e al riposo, all'informazione, all'educazione, alla vita e allo sviluppo. Questi sono alcuni tra i diritti fondamentali dei bambini, riconosciuti dalla Convenzione Internazionale per i diritti dell'Infanzia e dell'Adolescenza redatta nel 1989. Questa fiaba in rima li racconta attraverso le storie dei dieci piccoli protagonisti, vittime di violenza, abbandono, abusi. Lo Zio Diritto, aiutante magico, interviene a salvarli e a insegnare loro come difendersi. E, alla fine, saranno i bambini a creare da soli un lieto fine in cui tutti imparano a cancellare la prepotenza con una risata liberatoria.
 

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola