Bambini innamorati

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [S62N6EFR] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [K4QP9T7T] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [VCNZW5V5] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

I bambini possono innamorarsi? Rispettiamo i loro sentimenti genuini senza ridicolizzarli, senza affrettarci a inquadrarli in definizioni premature. Di Anna Oliverio Ferraris.

murale graffito bambini cuore

Ci sono degli adulti che appena incontrano un bambino o una bambina si affrettano a chiedergli se ha una fidanzatina o un fidanzatino. Sembrano dominati da un riflesso condizionato. Anche tra gli animatori di feste per bambini e tra i conduttori televisivi ce ne sono molti che subito pongono questa domanda ai loro piccoli ospiti, mentre strizzano l’occhio al pubblico degli adulti. Da un lato adultizzano i bambini, dall’altro li sminuiscono per divertire gli adulti.
I bambini interpellati generalmente restano interdetti.
Non sempre comprendono il senso della domanda e quelli che la capiscono la trovano incongrua perché essi, a meno che in famiglia il concetto sia già stato introdotto e venga spesso utilizzato, non inquadrano ancora i propri sentimenti in categorie. Meglio dunque evitare questo genere di domande che rispondono agli schemi mentali degli adulti, non certo a quelli dei bambini. Ma, intrusività degli adulti a parte, i bambini possono innamorarsi? La risposta è sì, i bambini sono capaci di innamorarsi, a modo loro però.
In età prescolare, ma anche in seguito, è difficile distinguere l’innamoramento dall’amicizia. Il bambino “innamorato” prova un intenso sentimento di ammirazione, empatia e condivisione nei confronti dell’altro, che può essere un coetaneo dell’altro sesso come del proprio sesso, ma anche un fratello o una sorella. I motivi per cui i più piccoli si piacciono sono vari e diversi, come vari e diversi sono per gli adulti. I tratti fisici hanno un ruolo importante e sono quelli che vengono nominati (occhi, capelli, voce, sorriso…), ma contano anche molto il modo di giocare, di muoversi, di esprimersi, di manifestare i sentimenti, la simpatia e la vicinanza: tratti della personalità che i bimbi tendono a non nominare perché non visibili come i tratti fisici, ma certo non meno importanti nel suscitare sentimenti e affetti.

L’ammirazione, l’identificazione e il piacere di stare insieme sono i tratti preminenti di questi trasporti sentimentali, autentici anche se di breve durata. La vicinanza, il bacio sulla guancia e il tenersi per mano sono manifestazioni usuali fino alla pubertà.

È interessante e istruttivo osservare come già al nido i piccoli mostrino delle preferenze per gli altri bambini, sia perché amore, affetto e simpatia sono sentimenti universali e precoci e sia perché la prossimità con un altro è un supporto emotivo e anche l’inizio della condivisione: si dividono merendine, dolcetti, si scambiano giocattoli, fiori, foglie, pietruzze e piccoli oggetti… Vorrebbero anche visitare la casa dell’altro, per avere un’immagine più completa del bambino con cui sono in empatia. Rispettiamo dunque questi sentimenti genuini senza ridicolizzarli, senza affrettarci a inquadrarli in definizioni premature e vincolanti e senza proiettare sui bambini i nostri schemi e desideri.

Articolo pubblicato su "Scuola dell'Infanzia" n. 2 anno 16
 

Condividi

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola

  • avatar

    jbrown1

    14:35, 13 Agosto 2019
    Very interesting, good job and thanks for sharing such a good post. If anyone facing issues with Narcolepsy disease they can Buy Provigil 200mg Online USA for treating the obstructive sleep apnea and shift work sleep disorder
  • avatar

    jbrown1

    14:34, 13 Agosto 2019
    Very interesting, good job and thanks for sharing such a good post.
    If anyone facing issues with Narcolepsy disease they can <a href="https://www.genericsmartdrugs.com/product/provigil"> <strong>Buy Provigil 200mg Online USA </strong> </a> for treating the obstructive sleep apnea and shift work sleep disorder.  
  • avatar

    jbrown1

    14:34, 13 Agosto 2019
    Very interesting, good job and thanks for sharing such a good post.
    If anyone facing issues with Narcolepsy disease they can <a href="https://www.genericsmartdrugs.com/product/provigil"> <strong>Buy Provigil 200mg Online USA </strong> </a> for treating the obstructive sleep apnea and shift work sleep disorder.  
  • avatar

    jbrown1

    14:34, 13 Agosto 2019
    Very interesting, good job and thanks for sharing such a good post.
    If anyone facing issues with Narcolepsy disease they can <a href="https://www.genericsmartdrugs.com/product/provigil"> <strong>Buy Provigil 200mg Online USA </strong> </a> for treating the obstructive sleep apnea and shift work sleep disorder.  
  • avatar

    bcom

    13:22, 9 Luglio 2019
    Nice article. Thanks for sharing.
    Super P Force Online
  • avatar

    cmanning

    9:58, 27 Aprile 2018
    Best source to read over kids, I love them :)
    Generic Sildenafil