Le difficoltà di apprendimento matematico. Tra convinzioni disfunzionali e aspetti disciplinari

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [HUN1BSAD] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [H3XJ7WKC] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [5FYZINCQ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Le difficoltà di apprendimento matematico. Tra convinzioni disfunzionali e aspetti disciplinari

Gli aspetti metacognitivi e le credenze relative alla matematica possono causare gli insuccessi degli alunni? O invece sono i ripetuti insuccessi nella disciplina a causare le convinzioni disfunzionali? A una lettera su questi temi di Lidio Miato, psicologo e dirigente scolastico, rispondono la Professoressa Passolunghi e il Professor Cornoldi.   

L'accesso alle risorse di questa sezione è riservato ai seguenti profili

Entra Non sei ancora registrato? Fallo ora!
reprovados_matemtica

Immagine tratta dal sito www.oleariaclemente.it

 

LA RIFLESSIONE

Di Lidio Miato (Psicologo dell'età avolutiva e Dirigente scolastico, Trento)

Dopo undici anni passati a dirigere una scuola media noto che il problema principale dei ragazzi rispetto al percorso formativo riguarda soprattutto l’apprendimento della matematica: ho stimato che il 20% degli alunni, specialmente a partire dalla seconda media, ha un netto peggioramento nelle performance della matematica e circa la metà abbandona definitivamente la sfida scolastica, nonostante gli sforzi della scuola per contenere il fenomeno. 

[...]

 

 

 

RISPONDE

Maria Chiara Passolunghi (Università degli Studi di Trieste)

Gli aspetti metacognitivi e le credenze relative alla matematica sono effettivamente in relazione causale con la prestazione matematica degli alunni? Vari psicologi ed educatori ritengono che sia vera la relazione inversa: sono i ripetuti insuccessi nella disciplina a causare le convinzioni disfunzionali della matematica.

[...]

 

RISPONDE 

Cesare Cornoldi (Università degli Studi di Padova)

Il dott. Miato ha giustamente messo l’accento su importanti aspetti dell’apprendimento matematico. Non vorrei però che si trascurasse il peso delle idee e dei processi di controllo disfunzionali che regolano il comportamento del bambino di fronte a situazioni matematiche.

[...]

Se sei abbonato puoi scaricare l'articolo completo nella sezione "Approfondimenti" che trovi in cima a questa pagina. Per abbonarti clicca qui!


 

Maria Chiara Passolunghi (Università degli Studi di Trieste); Cesare Cornoldi (Università degli Studi di Padova): 09 Novembre 2016 Apprendimento, Difficoltà, Metacognizione

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola