Crescere insieme ai bambini

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [D2QTTUYC] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [VILNUDZV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [38ZSG4CK] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3
I genitori debbono poter contare, quando affidano il loro bambino, su un adulto professionalmente affidabile. Un interlocutore capace di vedere e comprendere i bisogni del bambino e di farsene carico. Di Anna Lia Galardini, direttore di "Nidi d'infanzia". 

Accompagnare la crescita di un bambino richiede impegno, responsabilità e precise conoscenze in ordine ai bisogni dei bambini. Occorre inoltre la capacità di gestire le relazioni sia con i bambini che con le loro famiglie. I genitori considerano gli educatori consulenti attendibili ai quali ricorrere per esprimere i loro dubbi riguardo all’educazione, in quanto li riconoscono come professionisti dotati di un’ampia esperienza con i bambini. La professionalità degli educatori nel percorso di definizione del profilo educativo e dell’immagine sociale dei servizi all’infanzia ha quindi un ruolo decisivo. La consapevolezza della loro competenza da parte delle famiglie è determinante rispetto al modo di riferirsi al servizio. I genitori debbono poter contare, quando affidano il loro bambino, su un adulto professionalmente affidabile che è un interlocutore capace di vedere e comprendere i bisogni del bambino e di farsene carico.
Quella dell’educatore è una professione complessa, per questo il tema della loro preparazione è centrale rispetto alla qualità educativa del servizio, sia in riferimento alla formazione di base, di livello universitario come per tutti gli insegnanti, sia alla formazione in servizio che può garantire una costante riflessione sull’operatività.
Oggi più che mai è richiesta una formazione che deve confrontarsi con una pluralità di saperi nell’ambito delle scienze dell’educazione. Ma si tratta anche di una professionalità che non si esaurisce nelle competenze disciplinari, perché richiede di avere un’idea di sé come persona capace di mantenersi in continua crescita, attraverso la riflessione sull’esperienza quotidiana e le relazioni.
Non può questo esaurirsi unicamente nell’impegno individuale, anche l’organizzazione istituzionale e la società devono trovare spazi e modi per riconoscere e incentivare la crescita professionale.
Per sostenere la crescita dei bambini sono necessari adulti capaci di crescere a loro volta nella conoscenza di sé e del mondo.

Editoriale di Nidi d'infanzia n. 5 2017

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola