B come bambine e bambini. Dizionario del nido

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [QAVBM1KG] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [UTEKBTYV] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [ER2J3CCI] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => it
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3
Non sono solo l'oggetto delle nostre cure: sono soggetti di diritti e co-protagonisti del loro sviluppo. Di Manola Pignotti

Il nostro agire educativo deve partire dalla consapevolezza di avere davanti bambine e bambini che già da piccolissimi sono capaci di agire e di interagire, di comprendere e di voglia di fare. Una consapevolezza supportata dalla ricerca scientifica e psico-pedagogica nonché dall’esperienza maturata da anni di lavoro e di osservazione negli Asili Nido e nelle Scuole dell’Infanzia.

Bambini-persone, con il proprio carattere, il proprio stile personale, soggetti di diritti e co-protagonisti del loro sviluppo.
Bambin ne bambini, quindi, non soltanto meritevoli di cure e di tutele, ma anche di opportunità organizzative, strutturali, esperienziali, sostenute dall’adulto in un rapporto di estrema cautela e di rispetto, verso quello che è l’originale e irripetibile percorso di crescita di ogni individuo.

Bambine e bambini che crescono facendo esperienze che non siano mai astratto laboratorio, ma un percorso giocoso dove ogni materiale risponde alla voglia di fare del bambino, lo aiuta a socializzare, a concentrarsi, mentre sviluppa le sue capacità e la comprensione delle cose, degli eventi e del mondo che lo circonda.
      

Vai al Dizionario del nido

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola