In mezzo alla fiaba

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [BNJQ7GIQ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [D9DWY9RM] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [VLH3SBLT] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Esce per Topipittori un libro che invita a indovinare trame e personaggi delle fiabe, per riscoprirle e vederne le risorse nascoste. Il volume, "In mezzo alla fiaba", ricco di spunti per la lettura ad alta voce, in classe e in sezione, è di Silvia Vecchini (testo) e Arianna Vairo (illustrazioni). 

In mezzo alla fiaba

"Non temere di dire / cosa vedi / e di far brutta figura. / Meglio sbagliare / che farsi cucire addosso / un vestito da cretino / su misura". Chi parla e quale fiaba si nasconde dentro questo piccolo racconto (che è anche una poesia, che è anche un indovinello)? In mezzo alla fiaba, un divertente, delicato albo appena uscito per Topipittori, propone ai lettori da 5 anni in su di giocare con le voci e le trame di 20 fiabe tra le più belle e celebri della nostra tradizione.

Il testo è di Silvia Vecchini, le illustrazioni di Arianna Vario. E l'albo parte dall'idea che "in mezzo alla fiaba c'è una voce nascosta, diversa da quella del narratore. La voce di un testimone oculare, qualcuno che ha visto, sentito, rischiato, perso, vinto, capito". Per questo si chiede ai bambini di indovinare a chi appartengono le voci di chi sta parlando nell'indovinello, e il titolo della fiaba da cui l'indovinello prende il via. Si va da Cappuccetto Rosso a Il brutto anatroccolo, da Cenerentola alla Regina della neve alla Bella addormentata nel bosco (che forse contiene anche un'altra chiave di lettura del libro tutto intero: "Il più delle volte / non serve sprangare le porte / bruciare ogni fuso / vietarne il possesso, proibirne l'uso / ci sarà sempre / una porticina aperta / una vecchina che fila / una scoperta").

Un albo che sembra prezioso per la lettura ad alta voce, per giocare con le fiabe insieme ai bambini, per aguzzare l'immaginazione e la memoria. Infine, per ritrovare di ogni storia il gusto, le immagini, i profumi, i sortilegi più nascosti, che non sono quasi mai i meno importanti.

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola