Robotica educativa con Bee-Bot

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [3XZ65HR1] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [S9MW8ES3] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [IXYE9UPF] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:21:string '-3' (length=2)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:22:int -3

Alla scuola dell’infanzia e nei primi anni della primaria, uno strumento utile per introdurre la robotica educativa è l’ape robot, alias Bee-Bot

robotica7

Nel precedente articolo, abbiamo visto che cos’è la robotica educativa e come cambia il modo di insegnare. Ora andiamo a osservare un’esperienza con l’ape robot, che consiglio vivamente per i bambini della scuola dell’infanzia e primaria.

Identirobot

Be-Boot è un robot giocattolo che aiuta i bambini a muoversi nello spazio. Progettato per i bambini di scuola dell'infanzia e dei primi anni della scuola primaria, è fatto di plastica resistente e presenta nella parte superiore semplici comandi che si possono attivare premendo uno dei 4 tasti freccia di colore rosso (Avanti, Indietro, Destra, Sinistra). Ogni passo Avanti o Indietro misura 15 cm e le rotazioni sono di 90° a destra o a sinistra.

Giochiamo?

La possibilità di avere un robot permette ai bambini di esplorare il mondo con semplici comandi. Inoltre aiuta a sviluppare la logica e a contare, guida a visualizzare i percorsi nello spazio, aiuta ad apprendere le basi dei linguaggi di programmazione e favorisce il processo di lateralizzazione.

  • I bambini possono programmare i percorsi già preparati agendo sui comandi. I comandi possono essere dati anche in sequenza e se ne possono memorizzare fino a 40.
  • Dopo aver dato i comandi, per far partire Bee Bot, dovranno premere il pulsante Go. All’inizio e alla fine del movimento ci sarà anche un segnale sonoro e gli occhi lampeggeranno.
  • Impareranno ad usare anche il tasto Clear (Cancella) e potranno realizzare i primi programmi (i bambini dell’infanzia hanno realizzato programmi disegnando una sequenza di frecce).
  • Sono già pronti una serie di percorsi: i numeri, il circuito delle figure geometriche, delle lettere, la via dei negozi, l’isola del tesoro, le figure, ecc. Il mio consiglio, tuttavia, è di creare i percorsi che rispondono a esigenze, desideri e fantasie di ciascuna classe e ciascuna sezione. Per farlo, basta procurarsi un foglio di plastica rigido trasparente su cui disegnare quadrati di 15 cm con un pennarello indelebile, che si potrà sovrapporre a qualsiasi tabellone già presente in classe (ad esempio carte geografiche, numeri, lettere ecc.)

Un progetto in continuità tra scuola dell'infanzia e primaria

Ecco come stiamo utilizzando l’ape robot in un progetto verticale con bambini dell’infanzia e della primaria.

Modalità esplorativa

Le insegnanti hanno spiegato ai bambini che sarebbero arrivati dei robot, e che avrebbero fatto un’esperienza in classe. Poi sono arrivate le Bee-Bot (le apine), sono state consegnate agli alunni suddivisi in gruppi (9 apine per 27 alunni) e questi hanno scoperto da soli come si accendono, a cosa servono i vari pulsanti.
Ad un certo punto abbiamo dovuto fermarli perché tutti i comandi risultavano memorizzati e le api-robot continuavano a muoversi senza fermarsi. Allora abbiamo spiegato il funzionamento del tasto Clear per cancellare i comandi precedenti e i bambini hanno potuto continuare l’esplorazione.

Modalità operativa e gioco

In due incontri successivi abbiamo cominciato a dare delle consegne.

  • I gruppi dovevano far muovere l’apina avanti e indietro di un certo numero di passi (massimo 3) per raggiungere un oggetto, un fiore.
  • Abbiamo mostrato che il "passo" dell’apina era più piccolo rispetto a quello degli adulti (maestra) e dei bambini. I bambini dovevano fare alcuni passi (una bambina cercava di fare i passi piccoli come quelli dell’apina!)
  • Abbiamo spiegato, con l’aiuto di un compagno che faceva le veci dell’apina, che quando si preme la freccia a destra, l’apina ruota ma non si muove in avanti.
  • Adesso stiamo cominciando a far seguire percorsi per raggiungere dei traguardi prevedendo alcune caselle bloccate. Abbiamo anche fatto delle gare a gruppi verificando chi riusciva a completare il percorso con meno movimenti.

Ogni gruppo ha potuto effettuare liberamente i percorsi e ha verificato che se commetteva un errore l’apina seguiva altre strade, usciva fuori dal tabellone, quindi doveva ripetere i comandi cercando di correggerli. Ovviamente tra le grida di altri bambini che avevano capito e volevano intervenire. Ecco alcune domande fatte ai bambini:

  • Cosa succede quando l'apina è nella tua stessa direzione e la fai girare a destra?
  • Cosa succede quando l'apina è rivolta verso di te e la fai girare a destra?
  • Cosa succede nella rotazione di 2 volte a destra o a sinistra?
  • Cosa succede nella rotazione di 4 volte a destra o a sinistra?

Abbiamo anche chiesto come effettuare somme e sottrazioni sulla linea dei numeri. Per esempio: quanto fa 7 - 3? L'alunno ha fatto muovere 7 volte in avanti l’apina con una pausa e 3 volte indietro. L'apina si è fermata sul 4.

Appuntamento al prossimo mese, con WeDo, e a febbraio con Lego Mindstorm RCX, NXT e EV3

Per saperne di più

Infanzia e primi anni della primaria→Bee-Bot
2ª e 3ª primaria→WeDo
4ª e 5ª primaria→Lego Mindstorm RCX, NXT e EV3

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola