Gli strani poteri dell’antichità

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [4B8MV3KN] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [7RQW4B2E] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [DNMECND6] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

I mitici sei sono bambini con nomi importanti: Ade, Atena, Ares, Aracne, Medusa e Dioniso. Peccato che non sappiano ancora utilizzare i propri poteri! Un libro da leggere e un'attività a cura di Ilaria Tagliaferri. 

L'accesso alle risorse di questa sezione è riservato ai seguenti profili

Entra Non sei ancora registrato? Fallo ora!
I mitici sei

A scuola da Circe

I mitici sei sono bambini con nomi importanti, come Ade, Atena, Ares, Aracne, Medusa e Dioniso. Discendono dagli dèi e hanno ereditato i loro poteri ma... non sanno ancora come usarli! L’unica soluzione è andare tutti insieme a scuola dall’affascinante maga Circe, che ospiterà i piccoli allievi sull’isola di Eos. Oltre alla maga altri personaggi, come Anubi, Arpia, Licaone e Pan, accompagneranno i ragazzi tra animali guida e case con stanze che si trasformano, fino ad arrivare a un’incredibile scoperta. La svampita Circe si rivelerà infatti il capo della squadra Chimera, che lotta contro un misterioso collezionista, e i ragazzi si daranno da fare per saperne di più e fare squadra. Ogni personaggio nel libro è caratterizzato con attenzione, grazie anche alle illustrazioni colorate e divertenti di Simone Frasca. Una storia ironica e avventurosa, che intreccia con grazia e ritmi incalzanti il mondo degli antichi dei a quello di oggi, creando situazioni brillanti ma anche tanti spunti per riflettere e approfondire temi diversi.

Ti racconto il mio animale guida

“Il sole e la luna, il vento e il mare, le stelle e la terra, le piante e gli animali possono insegnarvi molte cose. Per questo ciascuno di voi avrà qualcuno di cui occuparsi e dal quale imparare. Qualcuno di cui dovrete conquistare la fiducia e di cui dovrete imparare a fidarvi: il vostro animale guida”. Una volta arrivati sull’isola di Eos, Circe accoglie i mitici sei con una cerimonia di consegna degli animali guida. A partire da questo brano organizziamo con i ragazzi un’esplorazione nel territorio degli animali che ci ispirano fiducia:

  • chiediamo a ogni ragazzo di scegliere un animale guida, scrivendo i motivi della scelta e raccontandolo ai compagni;
  • si può descrivere l’animale guida in maniera realistica, ma anche immaginare, arricchendolo con la fantasia. Gli animali guida del libro non sono esattamente quelli che i mitici sei si aspettano: perché non provare anche noi a immaginarne qualcuno buffo, goffo o... testardo? Da questo spunto possono nascere storie avventurose, che raccontino degli amici animali e anche del loro rapporto con gli uomini, con l’ambiente e – perché no? – con la magia.

Per saperne di più

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola