Riduci, riutilizza, ricicla

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [B69MG1EI] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [1BIBBKAC] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [ZJN2FD82] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

Da un progetto sul riciclaggio, un e-book interattivo disponibile per tutti. Un suggerimento dalle "Buone pratiche" di Barbara Manconi, su "La Vita Scolastica" di dicembre.

L'accesso alle risorse di questa sezione è riservato ai seguenti profili

Entra Non sei ancora registrato? Fallo ora!
    Michelangelo_Pistoletto_Pavone

    Da anni oramai le scuole lavorano sul concetto di riciclaggio come base per la salvaguardia dell'ambiente. Tanti, dunque, i progetti: ma quali sono veramente interessanti e soprattutto replicabili altrove, in diversi tempi e modi?

    Un suggerimento utile viene da Barbara Manconi e dalla sua rubrica "Le buone pratiche" su "La Vita Scolastica" di dicembre, dove si racconta un progetto complesso, che ha tra i suoi meriti quello di partire dalla pratica per arrivare a una proposta didattica spendibile, gestita peraltro attraverso il supporto dell'e-book.

    Di cosa si tratta? Ebbene, la classe III A del plesso "Principi di Piemonte" di Villarbasse, in provincia di Torino, ha portato avanti un progetto sotto il vessillo di tre parole-chiave: riduzione-riutilizzo-riciclo.

    I ragazzi hanno imparato a limitare gli sprechi già al supermercato, a fare la raccolta differenziata e a utilizzare a scuola quel che ricavavano dal loro lavoro di risparmio, recupero e selezione. Hanno  inventato giochi con materiali di riciclo, regali per i genitori, storie illustrate e molto altro.

    Il loro lavoro è stato riversato in un e-book che proponiamo in visione ai nostri lettori: raccoglie attività grafiche, riflessioni, racconti, commenti dei bambini. In più, è provvisto di un miniquiz interattivo per chi legge: "non solo dunque la documentazione del lavoro svolto", annota Barbara Manconi, "ma sopratutto un materiale didattico riutilizzabile in altre classi".

    Per saperne di più

    2 Dicembre 2013 Cultura e pedagogia

    Condividi:

    Commenti

    Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
    Entra in Giunti Scuola