La cooperazione tra scuola e famiglia

Entra in Giunti Scuola

Hai dimenticato i dati di accesso?

Non sei ancora registrato?

Entra anche tu a far parte della più grande community di insegnanti italiani sul web!

Perché dovrei registrarmi?

Array
(
    [sso_global_sid] => b0t4803ei9l7ptimbp4mbs58d4
    [sso_expires] => 1545059051
    [cmg_users] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => -3
        )

    [cmg_channels] => Array
        (
            [FB4M1M6J] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => WE3HPE68
                        )

                )

            [YICPXLKJ] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => 5LMCCC7R
                        )

                )

            [K8NS86BG] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => RIUGQ48L
                        )

                )

            [YSGZZDQX] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => KQ4Q1VIY
                        )

                )

            [ADBAC2Z4] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => GA3ZDWJZ
                        )

                )

            [TJL7F6XS] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => YQGXXWY4
                        )

                )

            [8TZA1BY1] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => E11HSQCZ
                        )

                )

            [B41TJZCG] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => BF3HU3C6
                        )

                )

            [YVCWT8AY] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_call
                    [state] => Array
                        (
                        )

                    [subCalls] => Array
                        (
                            [0] => 95CZH9A5
                        )

                )

            [P6SEWZW5] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => cmg_processURL
                )

            [1XINPHKD] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

            [MSQY1414] => Array
                (
                    [type] => method
                    [methodName] => sancho_Object_showUp
                )

        )

    [cmg_lang] => 
    [cmg_userData] => Array
        (
            [localhost%%gs_prod] => Array
                (
                    [profile] => ANONYMOUS
                    [groups] => Array
                        (
                            [-2] => SanchoEverybody
                        )

                )

        )

)
/var/www/custom/src/gs/loginBar/index.html:20:boolean true

La condivisione degli obiettivi rappresenta il modo migliore affinché si possa dare al bambino o al ragazzo la possibilità di dare il meglio di sé. Un cammino non facile, ma possibile. Di Luisa Lauretta

star bene dicembre 2018

L’intenzione che si legge nella frase a epigrafe, espressa da un’insegnante nel corso di un incontro di formazione sulla qualità delle relazioni, offre una chiave importante per far fronte allo spinoso problema del rapporto tra scuola e famiglia.

Si tratta di due sistemi con caratteristiche e intenzioni differenti. La famiglia tende al mantenimento della propria configurazione interna, è orientata ad appianare le differenze, ha un’inclinazione centripeta, esclude ciò che assume forme divergenti, mentre la scuola per sua natura è inclusiva, democratica, orienta le persone che forma verso il mondo esterno. Anche per questo è compito dell’istituzione scolastica mobilitarsi per il coinvolgimento delle famiglie e non viceversa.

Un percorso condiviso

Che cosa possiamo fare noi educatori perché il contributo dei genitori sia costruttivo e partecipe? Le strade sono tante e possono essere declinate in vari modi.

Quando c’è un bambino o un ragazzo complesso da gestire in classe, per esempio, vale la pena considerare la famiglia non come la responsabile del suo comportamento disfunzionale (il che potrebbe generare una riposta di chiusura e ostilità nei confronti della scuola) ma come una risorsa per il superamento degli ostacoli interni o esterni dell’allievo. Può essere utile allora ragionare su che cosa “io insegnante e tu genitore possiamo fare INSIEME” per aiutare il bambino o il ragazzo a dare il meglio di sé.

Coinvolgere le famiglie in modo costruttivo e partecipe vuol dire quindi dare forma a un progetto educativo concordato insieme, dove la responsabilità, l’abilità a dare risposte, è con-divisa, considerando il comune obiettivo di far crescere gli allievi nel migliore dei modi.

Naturalmente non sarà sempre una strada agevole. Non si riuscirà forse a coinvolgere tutte le famiglie, non tutti saranno disponibili al dialogo: ciò che conta è orientarsi verso questo orizzonte di condivisione che a lungo andare darà di sicuro i suoi frutti.

Per saperne di più

Scopri la sezione star bene a scuola sulla rivista: sono online il numero 1, il numero 2, il numero 3 e il numero 4 di La Vita Scolastica oltre che il numero 1, il numero 2, il numero 3 e il numero 4 di Scuola dell'Infanzia.

Condividi:

Commenti

Solo gli utenti registrati possono scrivere commenti.
Entra in Giunti Scuola