Un biglietto fiorito per la festa della mamma

Creiamo un girasole in rilievo e una farfalla per un regalo speciale. Di Fabiana Renzo

di Fabiana Renzo · 08 maggio 2020
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read
È maggio e le campagne, le aiuole, i prati sono pieni di fiori allegri e colorati che fanno capolino tra l’erba alta e danzano sospinti dal vento. Tutto sembra più tranquillo e si possono leggere promesse d’estate. Gli occhi attenti potranno, poi, scoprire su qualche davanzale, comignolo o nascosti bene al riparo tra i rami, i nidi delle rondini che custodiscono le loro preziose uova. Mamma Rondine, come ogni mamma, curerà con amore i suoi rondinotti, darà loro del cibo, li abbraccerà quando avranno freddo o paura, li terrà al sicuro e una volta pronti per il volo li incoraggerà a lasciare il nido. Mamma rondine come tutte le mamme del mondo sarà guida e luce per i suoi piccoli

Come fare il biglietto

 

Tutte le mamme sono un po’ come una luce calda e rassicurante nella notte. Per questa ragione, in occasione della festa della Mamma, ho pensato di proporvi un biglietto che possa tradurre questo pensiero. Sarà un biglietto particolare perché non solo i bambini potranno esprimere tutto il loro amore per la mamma ma anche perché sarà in rilievo e si divertiranno ad utilizzare materiali differenti con la tecnica del collage creando così movimento e bellezza.


Che cosa ci serve

  • 2 fogli A4 di cartoncino
  • un foglio rosso o colorato
  • un filo di lana
  • colori a cera
  • colori a spirito
  • colla stick
  • forbici

Creiamo e coloriamo


- Chiediamo ai bambini di piegare in due il primo cartoncino in modo da avere, così, la base del nostro biglietto con le classiche quattro facciate. Sul secondo cartoncino potranno, invece, disegnare un bel girasole. Cominceranno tracciando una curva e poi tanti grandissimi petali allungati che si propagano al di sotto di essa. I petali non dovranno essere perfetti, anzi, il fatto di averli disegnati un po’ grandi e un po’ piccoli o un po’ storti conferirà al girasole un effetto scompigliato che è quello che più gli si addice.

- I bambini potranno cominciare a colorare con i pastelli a cera la “capocchia” del girasole. Sarà più semplice per loro fare quest’operazione prima che venga ritagliato il disegno. Sollecitiamo i bambini a sperimentare le diverse sfumature del colore, chiediamo loro di colorare con tonalità più scure la parte esterna del petalo e con tonalità più chiare la parte interna, in modo da dare, così, profondità e movimento al disegno. Una volta terminato possiamo ritagliare il girasole.

- Sulla copertina del biglietto verrà disegnato un lungo stelo che si estende in verticale e che terminerà con il girasole fermato con una passata di colla stick.

- Chiediamo ai bambini di piegare il foglio rosso e tracciare, lungo la piega del foglio, le ali della farfalla, in modo tale che tagliandola al doppio si darà vita ad una coloratissima farfalla che sembrerà svolazzare. Fermiamo il suo centro con la colla stick sulla copertina del biglietto in modo da lasciare le sue ali libere per essere sollevate e proseguiamo passando una striscia di colla sulla sua parte centrale dove i bambini potranno sistemare il filo di lana che sarà il corpo della farfalla. Potranno terminare l’illustrazione della copertina aggiungendo il cielo e la parola MAMMA.

- A questo punto, chiediamo ai bambini di continuare il disegno illustrando nelle due pagine interne del biglietto un prato fiorito e un grande e splendido sole che lo riscalda. Invitiamoli a utilizzare i diversi colori: quelli a cera, quelli a spirito ecc. daranno vita ad un disegno pieno di movimento.

- Terminiamo l’opera con la scritta : SEI IL MIO SOLE.

 

-