Non è una ripartenza, è un nuovo viaggio

Sperimentazione e creatività fanno parte ora del bagaglio da portare nel nuovo viaggio. Sarà un’altra scuola quella che troveremo: possiamo pensarla e desiderarla migliore - più inclusiva, generativa, interculturale, attenta a tutti e a ciascuno.

di Graziella Favaro · 26 luglio 2020
0

REGISTRATI ACCEDI

0
4 min read
Non si tratta di una ripartenza dopo cento giorni di sosta, di scuole chiuse e di didattica a distanza. Non si tratta di riprendere un cammino passando da una tappa a un’altra di un percorso già segnato. Si tratterà piuttosto di un nuovo viaggio in una terra per certi versi sconosciuta che richiede bussole, mappe, scelte inedite, cautele, coraggio.

Quattro attenzioni per iniziare il viaggio

Un nuovo viaggio che già dal suo esordio chiede attenzioni, cura e consapevolezze perché i bambi

DAD Didattica a distanza

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it