Marcare a uomo, marcare a zona: sorveglianza ed educazione

Illudersi di tenere sotto controllo tutto e tutti è solo un modo per non prendere atto della crisi che ha travolto un modello di scuola fatto di autorità, più che autorevolezza. Perché è utile passare dal controllo dei corpi a quello degli spazi. Di Emanuele Contu, dirigente tecnico USR Lombardia

di Redazione GiuntiScuola · 27 febbraio 2019
0

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read

Circola sui social una vignetta. Due bambini di pochi mesi, uno dice: “Per i primi dodici mesi vogliono che camminiamo e parliamo…”; “Sì – risponde l’altro – e poi per i successivi dieci anni vogliono che stiamo seduti e zitti”.

Nel mio lavoro di ispettore, incontro molti insegnanti e dirigenti. Ne approfitto per scambiare

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it