L’individuazione precoce della dislessia: è possibile?

Un’importante ricerca del Dipartimento di Psicologia dell’Università degli Studi di Firenze ha individuato nella consapevolezza notazionale un importante predittore del rischio di dislessia, misurabile dalle stesse insegnanti nella scuola dell'infanzia. Intervista a Lucia Bigozzi (Università degli Studi di Firenze)

di Redazione GiuntiScuola · 20 febbraio 2019
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

I risultati della nostra ricerca hanno individuato un predittore della dislessia che è misurabile dalle stesse insegnanti nella scuola dell'infanzia . Questo è un fatto molto importante perché costituisce un grande progresso rispetto ai precedenti risultati della ricerca, anche perché sfata un mito che è quello della consapevolezza fonologica come unico predittore possibile misurabile nella scuola dell'infanzia: quest’ultima consiste nella capacità che i bambini hanno di giocare con il ling

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it