La storia dell’insegnante Manuela e di Marta, che andava in classe con gli occhiali da sole

Una storia che è un chiaro esempio di come gli insegnanti, attraverso piccoli-grandi gesti, possono “far vedere la luce” e cambiare la vita alle persone

di Claudia Casini · 12 aprile 2018
0

REGISTRATI ACCEDI

0
3 min read

Manuela, un’insegnante di Italiano della scuola secondaria, qualche mese fa mi aveva chiesto un parere sul suo modo di relazionarsi in classe con Marta, una ragazza di quindici anni con già una diagnosi di disturbo dell’umore che però - al momento della nostra conversazione - non voleva essere seguita da un/una psicologo/a perché si rifiutava di parlare di sé .

Mi ha raccontato che Marta veniva in classe con gli occhiali da sole e non parlava mai con nessuno. Passava la maggior parte del tem

Scopri io+, l'abbonamentoal nuovo ambiente digitale giuntiscuola.it