La Shoah dei bambini: tre libri per il giorno della memoria

La storia delle sorelle Andra e Tatiana Bucci, il piccolo Szymon salvato in una scatola, i ricordi di Liliana Segre. Da leggere per ricordare

di Redazione GiuntiScuola · 23 gennaio 2019
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

La stella di Andra e Tati
di Alessandra Viola e Rosalba Vitellaro,  De Agostini

A metà tra biografia e romanzo illustrato, è una graphic novel sulla storia delle sorelle Andra e Tatiana Bucci, ebree italiane sopravvissute al campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau. E’ la Shoah dei bambini, vittime inconsapevoli di un orrore storico che non si deve dimenticare.

Tutte le mie mamme
di Renata Piatkowska e Barbara Majchrak, Giuntina

La storia del piccolo Szymon Bauman, bambino ebreo di Varsavia e del suo salvataggio grazie a Irena Sendler. Riesce a uscire dal ghetto nascosto in un camion in uno scatolone vuoto e viene affidato a varie famiglie, cambiando nome, identità, abitudini. Irena Sendler, giovane infermiera, portò in salvo 2500 bambini ebrei e fece anche in modo che non perdessero le tracce della loro identità.

Fino a quando la mia stella brillerà
Liliana Segre con Daniela Palumbo, Pickwick

A tredici anni Liliana Segre viene deportata ad Auschwitz. Parte il 30 gennaio 1944 dal binario 21 della stazione Centrale di Milano e sarà l'unica bambina di quel treno a tornare indietro. Ogni sera nel campo cercava in cielo la sua stella. Poi ripeteva dentro di sé: finché io sarò viva, tu continuerai a brillare.