La mediazione educativa fra empatia e complessità

Il CD LEI di Bologna mette a disposizione di tutti il report "La mediazione educativa tra empatia e complessità". Per fare il punto sui mediatori nella scuola e proporre alcune attenzioni e suggerimenti per un lavoro efficace.

di Redazione GiuntiScuola · 03 gennaio 2017
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

Sul sito del CD LEI di Bologna , potete scaricare e leggere il testo "La mediazione educativa fra empatia e complessità". A partire dall'esperienza bolognese, consolidata da tempo, il report fa il punto sui mediatori nella scuola e propone alcune attenzioni e suggerimenti per un lavoro di mediazione educativa efficace.

Il fascicolo offre una lettura del progetto di Mediazione linguistico culturale nel primo anno di gestione da parte dell'Area Educazione, Istruzione e Nuove Generazioni. Il testo, a cura di Mirca Ognisanti al quale hanno collaborato Leyla Dauki e Nadia Mohammed Abdelhamid, fotografa il servizio realizzato sia nei Servizi 0-6 sia negli Istituti Comprensivi di Bologna, enucleando i nodi sui quali il CD>>LEI, insieme al gruppo di mediatrici e mediatori, si propone di individuare strategie di qualificazione del servizio. Con questa documentazione si inaugura "APPculture" la nuova collana di quaderni di approfondimento interculturale del Centro RiESco, che vuole raccontare le esperienze, secondo la tradizione di documentazione del CD>>LEI, considerandole come occasione per approfondire, proporre, capire.

Per saperne di più

  • App culture / n. 1 – 2016 Quaderni di approfondimento del Centro RiEeSco UI  Qualificazione e Sviluppo del Sistema Formativo Integrato Area Educazione, Istruzione e Nuove Generazioni. "La mediazione educativa fra empatia e complessità", a cura di Mirca Ognisanti con la collaborazione di Leyla Dauki e Nadia Mohamed Abdelhamid (Associazione ANTINEA)
  • Scarica il testo in PDF.