Il bambino e il campione

Nel 1936 Otto Rosenberg, 9 anni, viene imprigionato nel campo di sosta forzata di Marzahn (Berlino). La sua colpa? Essere uno “zingaro” e in quanto tale portatore di due tare ereditarie: il nomadismo e l’asocialità. Luca Bravi ci racconta la sua storia e quella del pugile Johann Trollmann. 

di Redazione GiuntiScuola · 25 gennaio 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
9 min read

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Fino al 4 dicembre a metà prezzo!