Gioco, lettura, errori creativi per allenare il cervello

Carlo Carzan, ludomastro dell’approccio Scuola ludens, propone agli insegnanti di formare “teste ben fatte” lavorando insieme ai bambini su gioco e lettura. Per farlo, occorre "allenare il cervello", entrare nell’ottica del compito autentico, della curiosità, della funzione creativa dell’errore e del caso. 

di carlo carzan · 28 maggio 2016
0

REGISTRATI ACCEDI

0
1 min read

L'accesso alle risorse di questa sezione è riservato ai seguenti profili

Che cosa significa allenare il cervello? Significa riporre fiducia nella sua plasticità, rivalutare i temi della curiosità e dell’errore creativo, del caso. E poi imparare ad imparare,

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Fino al 4 dicembre a metà prezzo!