Geografia dei posticini

Ai bambini non servono giochi costosi. Bastano uno scatolone, un filo e un pezzo di stoffa per creare una casetta o un rifugio. L’uso di materiali non strutturati sostiene lo sviluppo del pensiero creativo e delle competenze costruttive dei bambini. Di Barbara Zoccatelli e Angela Palandri

di Redazione GiuntiScuola · 30 settembre 2016
0 0

Mi piace

REGISTRATI ACCEDI

0
4 min read

La dimensione dei luoghi può essere determinante per la qualità del clima relazionale del gruppo che li abita. Spesso gli educatori dedicano molta attenzione nella predisposizione degli “spazi grandi” del nido: sezioni, laboratori, ambienti dedicati alle cure… “Un’altra dimensione da salvaguardare, nella variegata geografia del nido, quando parliamo di spazi facilitatori di scambi comunicativi tra bambini, è quella dell’intimità” (Galardini).
Osservando i movimenti dei bambini è facile ac

Questo contenuto è riservato agli abbonati io+, l'offerta Premium di giuntiscuola.it.

Vuoi provare io+ gratis per un mese? Registrati a giuntiscuola.it!